L’11 settembre di Eddy il ribelle, Eraldo Affinati

Stavano cercando di localizzare il punto esatto di provenienza del messaggio di quella Nadine quando il loro sguardo s’incollò sulla nube intorno alle Twin Towers. Non avevano colto l’attimo in cui l’aereo si era schiantato sulla Torre numero 1 del World Trade Center ma, non appena questa cominciò a fumare, dopo essersi avvicinati, videro il secondo impatto, quello dell’altro Boeing, lo United Airlines 175, che veniva inghiottito dalla Torre numero 2 come un boccone criminale, impossibile da deglutire.
Il fuoco divampò subito alla maniera di uno sfregio.
Tutti ebbero l’impressione che la città fosse stata offesa.

La mia recensione di L’11 settembre di Eddy il ribelle, Eraldo Affinati

Eddy vive sul pianeta Fulgor.
Non è esattamente uno studente modello e fa disperare insegnanti e tutor.
I suoi passatempi preferiti sono smontare i motori, sgusciare da un banco all’altro con il suo balenottero, rubare le casse degli amplificatori e dormire durante la prima ora.
Un disturbatore insomma, un vero e proprio ribelle.
Espulso dalla scuola dopo l’ennesima marachella, Eddy fugge insieme al suo migliore amico Matuzalem.
I due iniziano un viaggio esplorativo delle galassie che li condurrà sulla Terra l’11 settembre 2001 durante l’attacco alle Torri gemelle.
I due ragazzi rimangono sconcertati da ciò che accade loro intorno ma Matuzalem si getta nella mischia per aiutare.
Eddy non lo rivedrà mai più.
Inizierà allora un viaggio per tentare di ritrovare l’amico, viaggio che lo porterà in Afghanistan sulle rotte dei profughi.

La mia opinione di L’11 settembre di Eddy il ribelle, Eraldo Affinati

Sono passati quindici anni dall’attentato alle Torri Gemelle.
In molti ricordiano le immagini, l’angoscia e il dolore mentre, davanti allo schermo tv, seguivamo ciò che accadeva a New York.
I più giovani però non hanno ricordi così forti o non li hanno affatto.
Come spiegare loro cosa ha significato quel giorno per il mondo intero?
Eraldo Affinati riesce nell’intento scrivendo un libro che parla ai giovani con il loro linguaggio.
Tramite Eddy, lo scavezzacollo interstellare, Affinati racconta l’11 settembre attraverso gli occhi di un ragazzo che non capisce cosa sta succedendo ma che cerca di dare un senso a ciò che vede e a ciò che accadrà dopo.
Buona lettura.

L’11 settembre di Eddy il ribelle
Eraldo Affinati
Gallucci, 2016, p. 94, €. 8,50

SIBY
Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here