Il libro dei colori, Anna e Rosanna Cancellieri

Ho cominciato a capire che qualcosa non andava quando Fiorenza è riuscita a farsi mettere un buon voto dopo un’interrogazione penosa. Sarà pure una sciocchezza, ma è il modo com’è andata che mi ha lasciato di stucco.

La recensione di Il libro dei colori, Anna e Rosanna Cancellieri

Valentina è una ragazza appena trasferita in un liceo di periferia.
Ama la pittura, e suo padre, per assecondarla, le regala un manuale di acquerello.

Dopo pochi giorni nella nuova classe si accorge che Fiorenza ha il dono di ottenere tutto ciò che chiede: dai regali ai bei voti. Il fatto che nessuno protesti le sembra davvero assurdo.
Ma Valentina vuole mantenere un profilo basso, visto che è l’ultima arrivata.

Finché nella loro classe giunge un giovane supplente di matematica, esperto di neuroscienze, che si accorge dei “poteri” di Fiorenza e del fatto che essi non abbiano effetto su Valentina.

Il giovane professore insegnerà a Valentina e ai ragazzi come capire meglio se stessi e sconfiggere le avversità, in una avventura che vedrà Valentina protagonista dei quadri che lei stessa dipingerà, con quel mix di fantasy che regala al racconto un’aria di novità.

La recensione di Il libro dei colori, Anna e Rosanna Cancellieri

Il libro dei colori di Anna e Rosanna Cancellieri è narrato in prima persona con un linguaggio semplice, degno di una teenagers, intervallato dagli interventi del professore che invece racconta la meccanica quantistica e le neuroscienze.
Un romanzo Young ma che si legge tranquillamente anche dagli adulti. Arricchiscono il libro le belle tavole e gli extra che penso piaceranno molto ai ragazzi.
Un ottimo esordio per le cugine Anna e Rosanna Cancellieri.

Il libro dei colori
Anna Cancellieri e Rosanna Cancellieri
GoWare, 2016, 294 pag., 13.99 €
Disponibile in ebook a 4,99 €

Nicoletta
Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here