Tende rosse, Angelo Agnello

Non rinnego niente di quello che ho fatto.

La recensione di Tende rosse, Angelo Agnello

Giovanni è giovane.
Lavora a Palermo, al mercato.
Aiuta il signor Vittorio a gestire la bancarella di frutta.
Una bancarella ordinata, ricca di colori, ombreggiata da tende rosse.
Una vita ormai scandita dalle solite abitudini per il giovane.
Il lavoro, qualche amico, a casa con la madre, una sorella lontana.
Un giorno al mercato succede qualcosa che sconvolgerà il suo mondo: due ragazzi mettono a soqquadro le bancarelle, per scappare dalla polizia, e un africano verrà ritrovato cadavere all’alba proprio nella strada che porta al mercato.
Giovanni ha visto qualcosa ma parlare potrebbe essere pericoloso.
Non sa di chi fidarsi però sente che deve fare qualcosa.

La mia opinione su Tende rosse, Angelo Agnello

Tende rosse è il primo romanzo di Angelo Agnello.
Una lettura scorrevole con una trama non troppo scontata.
I personaggi principali sono ben descritti.
Palermo con i suoi colori e i suoi segreti è l’altro protagonista e rimane nella memoria del lettore per i suoi colori e i suoi segreti.
Buona lettura.

Tende rosse
Angelo Agnello
Bonfirraro, 2017, p. 160, €. 15,90

Photo : palermotoday.it

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here