La Fabbrica delle Mamme, Claudia Mencaroni, Giulia Cregut

0

Nino voleva a tutti i costi giocare a pallone, ma la mamma disse no.
Bisognava tornare a casa,
preparare la cena,
finire i compiti,
telefonare ai nonni,
svuotare la borsa della piscina
e tutte quelle cose lì.

Nino è un bambino come tanti, che un pomeriggio vuole a tutti i costi giocare a pallone.
La mamma però gli dice che non hanno proprio tempo, che devono andare a casa che ci sono un sacco di cose da fare.
Nino allora si arrabbia:

“Io non voglio più essere tuo figlio!
Voglio un’altra mamma”

Dopo un primo smarrimento, la mamma decide quindi di accompagnare Nino alla fabbrica delle mamme, dove sicuramente potrà avere la mamma che più desidera.

Così si ritrovò da solo davanti a un imponente cancello verde.
Oltre quello, vide una grande costruzione colorata:
era la fabbrica delle mamme.

Nino entra e viene accolto da un soldatino di stagno, che gli spiega che ad ogni tappa del suo cammino con lui dentro alla fabbrica, potrà scegliere una caratteristica della sua nuova mamma.
Che bellezza! A Nino non pare vero.

Naturalmente la prima cosa che chiede è una mamma che lo lasci giocare a pallone ogni volta che vuole ma non solo. Tappa dopo tappa si delinea una mamma perfetta.
Ma è davvero così?
Quasi alla fine Nino si accorge che esiste già una mamma con cui vorrebbe tornare a casa: la sua.
Ripercorre quindi a ritroso il cammino correndo, temendo di non trovare più nessuno, di essere rimasto solo. Ma quando esce la mamma è lì, pronta per riportarlo a casa.

Questo libro mi ha emozionato e colpito fin dalla prima pagina.
Quante volte ho negato ai miei figli ancora un po’ di gioco perchè a casa mi aspettava la cena da preparare, le lavatrici da fare, la casa da mandare avanti?
Quante volte loro si sono arrabbiati per questa mia decisione?
Tante, troppe.

Essere madre è il dono più bello che la vita mi potesse fare. Ma anche il più difficile.
Ma la fabbrica delle mamme ci spiega che forse siamo la mamma perfetta per i nostri figli.
Che poi diciamocelo, nessuno ci insegna ad essere madri, ma lo impariamo da sole, di giorno in giorno, grazie ai maestri migliori: i nostri figli.

Claudia Mencaroni ci racconta un desiderio inconscio che almeno una volta ogni figlio ha avuto: cambiare mamma.
Grazie alle illustrazioni grandi ad acquarello di Giulia Cregut, nasce così un albo che ci racconta una storia di crescita in cui il bambino deve prendere consapevolezza di cosa comporta davvero la vita di una mamma.

La Fabbrica delle mamme
Claudia Mencaroni, Giulia Cregut
Verbavolant, 2018, 32 pag., € 15.00

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here