Una Cenerentola moderna e altri racconti, Louisa May Alcott

Tra le verdi colline del New England sorgeva una casa antica costruita in modo bizzarro, con il tetto dalle molte falde ricoperte di muschio, pittoresca e piacevole alla vista; un ruscello attraversava il boschetto che la circondava, un giardino si stendeva fino alle betulle fruscianti sul pendio e olmi patriarcali se ne stavano di guardia sul prato, così come circa un secolo prima, quando la Rivoluzione era passata da quelle parti e li aveva trovati giovani.

Questo libro è una raccolta di quattro racconti scritti dalla famosa autrice di Piccole donne.
Nei racconti si ritrovano i temi cari alla Alcott, le belle descrizioni del paesaggio e i rapporti profondi sia familiari sia nati per caso.

La recensione di Una Cenerentola moderna e altri racconti, Louisa May Alcott

Il primo racconto, che dà il titolo alla raccolta, è una riscrittura della fiaba di Cenerentola in maniera più moderna e con molto più amore.
C’è poi Il debutto di Debby, il secondo racconto, che è sicuramente quello più frizzante tra tutti e che ho apprezzato di più.
Si continua poi con due racconti dedicati ai feriti e agli ospedali ma da due prospettive decisamente diverse.

Louisa may Alcott è stata una prolifica scrittrice e sicuramente è nel cuore di tutte coloro che hanno letto e amato le sorelle March.
Molto istruttivo, a mio avviso, è leggere anche le opere minori delle autrici per arrivare a conoscere meglio il loro mondo creativo ed anche per ritrovare stralci dei loro personaggi più famosi.
Io nel secondo racconto non ho potuto fare a meno di vedere un po’ di Jo in Debby e nella sua freschezza rispetto ad una società imbalsamata.
La casa editrice Elliot ci propone l’edizione di questi racconti e ci permette di scoprire un lato meno conosciuto di Louisa.
Buona lettura.

Una cenerentola moderna e altri racconti
Louisa May Alcott
Elliot, 2017, p. 126, €. 13,00

SIBY
Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here