Il soldato di Bangkok, F.T. De Nardi

Arrivarono nella cella illuminata a giorno. Buttarono sulla branda un paio di pantaloni con i tasconi, una camicia militare, un paio di anfibi da giungla e le dissero di metterseli. Poi la fecero uscire. Nei corridoi non incontrò anima viva; le guardie erano sparite. Dopo aver superato i cancelli delle sezioni, tutti aperti, giunsero all’entrata. prima i uscire la incappucciarono e la fecero salire su una camionetta; lei sentì lo stesso l’odore dell’aria e respirò più che poté i campi, la terra, gli alberi, il vento della notte. La camionetta partì, lasciandosi dietro le spalle la prigione di Joux-la-Ville e il nulla in cui sorgeva.

La recensione di Il soldato di Bangkok, F.T. De Nardi

Anastasija è una giovane spia metà russa e metà cecena.
Addestrata ad uccidere, la ragazza è cresciuta in mezzo alla guerra e alla morte.
Nulla la spaventa e viene scelta per portare a termine una missione delicata che vede coinvolti più paesi.
Bisogna ritrovare i terroristi che hanno ucciso dei funzionari russi e recuperare i cento milioni di dollari spariti.
Dalla Thailandia la vicenda si sposta a Barcellona, città caotica, veloce, turistica, dove è facile confondersi e far perdere le proprie tracce.
Non solo i russi sono sulle tracce dei cento milioni e Anastasija dovrà stare molto attenta.

La mia opinione su Il soldato di Bangkok, F.T. De Nardi

Il soldato di Bangkok è un romanzo che mantiene alto il ritmo e l’interesse del lettore.
La vicenda è narrata con ritmo incalzante e convincente e il mondo delle spie, macchine da guerra perfette, è ben rappresentato e abbastanza credibile.
La protagonista Anastasija è descritta a tutto tondo narrando anche la sua storia personale antecedente alla vita da spia.
Chi ama l’azione e le spie trova in quest’opera pane per i suoi denti.
Inoltre ci viene detto che Anastasjia ha una vendetta da portare a termine.
Che questo indichi un altro libro con lei protagonista?

Buona lettura.

Il soldato di Bangkok
F. T. De Nardi
Libromania, 2018, 3.99

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here