Lontana da me, Cristiana Serangeli

“Restami a sentire quando non avrò nulla da dire
quando avrò paura di dire
quando le parole si sentiranno in trappola pur volendo uscire
restami a sentire
quando saprò solo sporcare d’inchiostro
un foglio di carta bianca
un foglio di carta stanca.”

La recensione di Lontana da me, Cristiana Serangeli

Matilde ci racconta la sua vita ed il suo amore per Filippo.

Due innamorati sconvolti dall’amore, il presente bellissimo ed il passato difficile.

Matilde con la sua forza e Filippo con le sue debolezze.

Un amore che stravolge, perché per amore si è pronti a rinunciare a tutto.

La propria vita gira intorno a quella dell’altro. Ma il mondo crolla quando la persona che si ama si rende conto che per lei non siamo più indispensabili.

La mia opinione su Lontana da me, Cristiana Serangeli

In Matilde possiamo ritrovarci.

La vita perde senso, diventa nulla… ma Matilde troverà la forza per andare avanti.

Il romanzo ha un finale aperto che io personalmente non amo molto, ma in questo caso ho apprezzato perché lascia aperta la speranza.

Nel libro si alternano al racconto, le poesie dell’autrice.

L’autore

Cristiana Serangeli, blogger, scrittrice, poetessa inizia a scrivere giovanissima collaborando con un giornale locale occupandosi di sport. E’ stata opinionista in vari programmi radio e tv.
Compone poesie e partecipa a diversi concorsi letterari nazionali, classificandosi sempre tra i finalisti. E’ apparsa con le sue opere in diverse raccolte letterarie, tra cui I nuovi poesti ermetici, Amore e Psiche, Vento a Tindari, Poets in love, Ti racconto una favola.

Buona lettura!

Lontana da me
Cristiana Serangeli
Casa Editrice Kimerik, 2018, p. 118, € 13,60

Puoi acquistarlo qui:

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here