Elmet, Fiona Mozley

Scosse la testa. “No, ragazzo, non è questo. So leggere abbastanza bene da capire cosa c’è scritto. È l’idea che una persona può scrivere delle cose su un pezzo di carta, parlare di un pezzo di terra che vive e respira, e cambia, e trema, e si inonda e si asciuga, e che quella persona può usare la terra come vuole, oppure non usarla per niente e tenere fuori gli altri, tutto per colpa di un pezzo di carta. È questa la parte che per me non vuole dire un cavolo di niente”.

Daniel e Cathy, insieme a loro padre, vivono in una casa costruita su un terreno circondato da un boschetto.
La loro è una famiglia atipica: il papà fa lavori saltuari ed è spesso assente e i due ragazzi non frequentano nessuna scuola.
Vivono a contatto con la natura, imparano a cacciare e a conoscere l’ambiente circostante.
Nel loro non essere conformi alle regole sociali formano un nucleo affiatato e felice con regole proprie che spesso non incontrano l’approvazione del mondo esterno.
E proprio il mondo esterno arriverà a turbare la quiete della piccola famiglia.

Elmet, romanzo di esordio di Fiona Mozley viene pubblicato oggi da Fazi.
Il titolo fa riferimento all’ultimo regno celtico d’Inghilterra, terra di nessuno sul confine dello Yorkshire.
Il libro è stato finalista al Man Booker Prize
Fiona Mazley ci regala un libro che è una vera poesia, dove la scrittura lirica descrive in maniera impalpabile i paesaggi.
La voce narrante è Daniel che ci porta per mano all’interno del suo mondo fatto di sidro preparato in casa, falò, lunghe passeggiate e piccoli animali selvatici, un mondo fatto anche di violenza.

Leggendo Elmet ci si chiede spesso se il modo di vivere di Daniel e della sua famiglia sia così sbagliato e se sia giusto non permettere, a chi vuole vivere in modo diverso, di trovare un posto nella società.
Daniel vedrà la sua vita distrutta da uomini che non conoscono il significato della parola onore ma che sventolano carte stampate e firmate, uniche depositarie della giustizia.
Conta dunque solo la legge scritta in questo mondo mentre l’affetto, l’amore e il voler creare un proprio modo di essere viene calpestato?
Elmet ci pone questo interrogativo.
Buona lettura.

Elmet
Fiona Mozley
Fazi, 2018, p. 280, €. 18,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here