Gattobrutto, Silvia Oriana Colombo

E’ domenica mattina e la signora Franca, GattaMamma e i suoi quattro gattini prolungano la mattinata nel lettone.
La signora Franca legge il giornale, beve il caffè e chiacchiera al telefono.
GattaMamma socchiude gli occhi e cerca di dormire ancora un po’.
I quattro cuccioli sonnecchiano pigramente. Poi giocano, litigano, ruzzolano e cascano dalle coperte.

La recensione di Gattobrutto, Silvia Oriana Colombo

A casa della signora Franca vive una simpatica famiglia di gatti composta da GattaMamma e dai suoi 4 piccoli: la vivace Furibonda, il tenero Pitò, il piccolo Lillo e GattoBrutto, un gattino dal pelo nero e ingarbugliato.

GattoBrutto guarda i suoi fratelli (quelli belli) che se ne stanno a farsi lisciare il loro pelo morbido da GattaMamma e pensa che anche a lui piacerebbe farsi fare le coccole. Ma pensa anche che a nessuno possa piacere accarezzare quel suo pelo nerastro, grigiastro, disordinato, ingarbugliato!

Lui è talmente brutto che crede di non meritare neanche l’affetto della mamma e dei fratelli.
Decide allora di uscire di casa da solo, senza dire niente a nessuno.
Ovviamente là fuori non è come se lo aspettava e così tornerà a casa prima del previsto, ma più felice…

La mia opinione su Gattobrutto, Silvia Oriana Colombo

Quanto male a volte ci facciamo pensando a quello che potrebbero pensare gli altri di noi?
Una cosa difficile anche da scrivere!
Eppure è così, siamo continuamente preoccupati di quello che gli altri dicono di noi e questo spesso condiziona i rapporti con gli altri.
Dovremmo tutti imparare da GattoBrutto e accettarci per quello che siamo, anche se a volte è difficile.

Un albo illustrato ad acquarello per aiutare i bambini a capire l’importanza di accettare se stessi. Con tutti i difetti ma anche tutti i pregi che ognuno di noi ha.

Gattobrutto
Silvia Oriana Colombo
Verbavolant, 2017, 32 pag., € 12.50

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here