Giaguari invisibili, Rocco Civitarese

“Un individuo attraversa durante la notte quattro o cinque cicli, e circa l’ottanta per cento del totale è sonno non-REM. L’attività onirica e gli incubi si verificano nel restante venti per cento. C’è chi si annoia e sogna poco. Per fortuna, però, c’è chi fa il lavoro doppio. I ragazzi sognano anche a occhi aperti.”

 Giaguari Invisibili deve il suo titolo ad una strofa di Wislawa Szymborska. E’ il romanzo d’esordio di Rocco Civitarese, giovanissimo autore.

Pietro, Giustino e Davide sono tre amici che frequentano l’ultimo anno di liceo.

Questo periodo della loro vita come per tutti gli adolescenti è un periodo di inquietudini e devono scegliere il proprio futuro.

I loro diciotto anni con i primi amori e la scoperta del sesso.

Giustino sogna di diventare fumettista e sta insieme a Laura da anni.

Davide è un bravo giocatore di basket ed incontra Lucilla, una ragazza molto disinibita, che sarà per lui fonte di distrazione.

Pietro che deve fare il test per Medicina ma si innamora di Anna.

Un mondo difficile da vivere e da capire, poco razionale dove sogni e desideri si confondono.

L’autore
Rocco Civitarese, proprio come i suoi personaggi, sta terminando l’ultimo anno del liceo classico a Pavia e, come il Pietro del libro, ha origini abruzzesi. Eppure è già stato nel 2016 tra i semifinalisti del Premio Campiello Giovani con il racconto ‘Bianca spuma’ e ha ricevuto una segnalazione speciale al Premio Calvino.

Buona lettura!

Giaguari invisibili
Rocco Civitarese
Feltrinelli,  2018, p. 288, € 16,00

Puoi acquistarlo qui:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here