Io, bullo, Giusi Parisi

0

La prof mi guarda e io abbasso lo sguardo, non riesco a trattenere il suo. Sono scosso da un brivido mentre mi chiedo: “Sono forse io il bullo?”

Alessandro vive a Palermo.
Frequenta la seconda media, da ripetente, il padre è in galera e la madre bada ai tre figli.
Alessandro si sente l’uomo di casa e pensa che essere di valore significhi non abbassare mai la testa.
Non ascolta i professori né le lezioni, prende in giro i compagni, non si interessa di nulla perché, tranne che di se stesso, non si preoccupa di altro.
Alessandro è il bullo della classe, quello che tutti temono perché si fa forza a suon di minacce e sberle.
Eppure Alessandro crede di essere un po’ la vittima dei professori che vogliono che faccia il bravo mentre lui, ormai grande, non può certo perdere tempo con loro.
Ci penserà la nuova professoressa di italiano a far capire a tutta la classe che cos’è il bullismo e come combatterlo.
Io, bullo, ispirato ad una storia vera è un libro bello ed anche molto utile.
Una storia che può essere usata con profitto anche nelle scuole per parlare di bullismo soprattutto nelle classi più difficili.
Infatti il libro non fa sconti, non addolcisce le cose ed Alessandro si comporta esattamente come ci si aspetterebbe da un bullo.
Non sono da meno i suoi compagni che per paura o per solidarietà non fanno nulla ma accettano di tutto.
Infatti il messaggio del libro è molto chiaro: del bullo non bisogna aver paura

bisogna smontare il bullo facendogli capire che, anche se non fa l’arrogante, è il benvenuto; che viene accettato per ciò che è e non per come vuole apparire; incoraggiandolo a essere se stesso, perché, che lo crediate e o no, la sua aggressività deriva dall’insicurezza.

Buona lettura.

Io, bullo
Giusi Parisi
Einaudi Ragazzi, 2018, p. 125, €. 10,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here