Il vestito a fiori cremisi, Stefano Pietro Santambrogio

Ultima Modifica: Ott 15, 2020

“I suoi pensieri furono bruscamente interrotti. L’impersonale suoneria del telefono si sovrappose al tintinnìo del cucchiaino sulle pareti della tazzina in cui vorticava un caffè ormai freddo. Dall’altra parte del telefono avvertì la voce di quella che sembrava una giovane donna. Il suo tono era quello di una persona disperata tanto che non ebbe neanche il tempo di formulare il solito: pronto, carabinieri…”

La recensione di Il vestito a fiori cremisi, Stefano Pietro Santambrogio

In un paese della Brianza un giorno d’estate scompare una ragazzina di tredici anni, Giovanna Tagliabue, capelli rossi ed un vestito a fiori cremisi.

La famiglia di Giovanna sembra una famiglia perfetta, tipo quella del Mulino Bianco, ma qualcosa si nasconde dietro a questa angosciante scomparsa.

Le ricerche sono a detta del brigadiere capo Cosentino molto complicate, il suo personaggio mi è piaciuto molto.

La prima persona sospettata è Giuseppe, un maniaco esibizionista e schizzofrenico, ossessionata da Giovanna, che però fa una brutta fine, muore tra le fiamme. Sarà stato un incidente o un suicidio oppure un omicidio?

I segreti di una famiglia brianzola, apparentemente felice, verranno svelati piano piano…

Un romanzo che scorre velocemente, mai banale, l’ho divorato in due sere per la voglia di conoscere il finale.

Buona lettura!

Il vestito a fiori cremisi
Stefano Pietro Santambrogio
Lettere Animate, 2017, p. 144, € 8,50

Puoi acquistarlo qui:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here