La maledizione del re, Philippa Gregory

La luce che penetra attraverso le persiane svela un mattino inoltrato. Mi stiracchio come un gatto e ricordo di essermi addormentata esausta mentre ora mi sento in forma e riposata. Poi, in un battibaleno, come se la realtà mi fosse calata addosso dall’alto, sento che non sto bene per niente, che va tutto male, che avrei voluto che questa mattina non spuntasse mai. Questa mattina, infatti, non posso misconoscere il mio nome: sono l’erede di sangue reale e mio fratello, colpevole come ,lo sono io, è morto.

Margaret Pole è una dei discendenti dei Plantageneti cioè della stirpe reale inglese cacciata dal trono dai Tudor.
La donna, un tempo potente e molto ricca, ora è sposata e vive tra la proprietà del marito e la corte reale in un ruolo di secondo piano.
Margaret sa che per sopravvivere deve rendersi invisibile ma allo stesso tempo indispensabile, elargire consigli quando richiesto e sorridere.
Mai una parola di troppo, mai un rimprovero, mai parole che possano sembrare velate minacce.
Tutto va bene fino alla salita al trono di Enrico VIII.
Quello che era il più bel principe d’Europa si trasformerà in un tiranno incontrollabile e per i Plantageneti inizierà un periodo fatto di condanne e morti.

La maledizione del re è un libro molto interessante perché la voce narrante è un personaggio semisconosciuto.
Infatti Margaret Pole, per quanto possa essere un nome familiare per gli addetti ai lavori, sicuramente non è famosa al pari di Anna Bolena o di altre donne importanti dell’epoca.
Ed è proprio questo che rende la lettura diversa dal solito.
Si ha infatti l’espressione di essere a corte e tra gli intrighi e le chiacchiere proprio perché vediamo il tutto attraverso gli occhi di una donna che non è al centro della storia.
Molto interessante quindi conoscere le vicende di Enrico, Caterina, Bolena dal punto di vista di una cortigiana molto intima dei reali che vede la sua fortuna rovesciarsi.

Per gli amanti della storia inglese questo romanzo è una fonte impressionante di nomi e vicende secondarie che aiutano ad inquadrare quel periodo così terribile ed importante che corrisponde al regno di Enrico VIII.

Buona lettura.

La maledizione del re
Philippa Gregory
Sperling & Kupfer, 2017, p. 468, €. 19,90

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here