L’ultima volta, Doug Johnstone

Mark faticava a rimanere fermo. Raffiche di vento tagliente spingevano un po’ ovunque la sua macchina fotografica, ed era probabile che gli spruzzi che venivano su dal mare avessero già iniziato a mangiarsi i rivestimenti delle lenti. Per portare a casa uno scatto di quel tipo avrebbe dovuto cambiare obiettivo e metterne uno più lungo, ma non voleva rischiare che il sale finisse dentro l’apparecchio.

Mark è un giovane padre che lavora per una testata giornalistica come fotografo.
Vive ad Edimburgo e quel giorno si trova a Portobello Beach, sulla costa, per fotografare le balene quando riceve una telefonata. E’ la scuola: “Volevamo chiedere se fosse successo qualcosa, oggi nessuno è venuto a prendere Nathan“.
Mark pensa che ci sia un equivoco, doveva andare sua moglie Lauren a prendere il piccolo Nathan da scuola.
Mentre corre a riprendere il figlio prova a chiamarla, inutilmente.
Il giorno dopo Lauren non è ancora tornata.

Non è la prima volta che scompare, lo ha fatto anche quando Nathan era piccolo…
Mark si rivolge alla polizia che gli dice di aspettare, che gli dice che Lauren tornerà.
Finchè il corpo di Lauren non viene ritrovato….

Poi si avviò con passo deciso, tanto che Nathan dovette saltellare per stargli dietro. Attraversarono il cortile. Gli altri genitori distolsero lo sguardo per non incrociare il suo. I loro figli, invece, i loro bellissimi e innocenti bambini, lo stavano fissando a bocca aperta. Si sentiva come un personaggio della Bibbia. Un uomo giusto in un mare di compromessi e corruzione.

Il romanzo di Doug Johnstone non è un semplice thriller, o almeno non solo: è un romanzo che scava dentro ai rapporti, un romanzo di formazione, un romanzo famigliare, un romanzo dove i due protagonisti, Mark e Nathan, ci insegnano l’importanza dei legami.
I personaggi sono costruiti in maniera esemplare, pagina dopo pagina, scavando nel loro passato, tanto da sentire davvero di conoscerli.
Un libro che non si lascia semplicemente leggere, si lascia divorare!

Buona lettura!

L’ultima volta
Doug Johnstone
CasaSirio, 2018, 320 pag., € 16.00

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here