Abita qui mimì? Angelo Mozzillo, Ilaria Perversi

Dante è un comunissimo camaleonte.
Vive giornate comunissime, con passatempi comunissimi
nel mezzo di una comunissima campagna.
Ma quest’oggi, per lui, sarà una giornata fuori dal comune.

La recensione di Abita qui mimì? Angelo Mozzillo, Ilaria Perversi

Dante è un camaleonte comunissimo, che vive giornate comunissime nella comunissima campagna.
Oggi però è una giornata fuori dal comune: Dante infatti ha deciso di andare a trovare Mimì, la sua amica camaleonte che si è trasferita in città.

La città è così grande e diversa dalla campagna a cui è abituato…
Inizia così la ricerca di Mimì, chiedendo prima al cane Fiocchetto, suo vecchio amico.

Seguendo le sue istruzioni, Dante trova l’orso Sandrone, il panda Barile, l’elefante Trippa e Ciro il mastino, che abitano ora nella casa che è stata di Mimì.
Così danno a Dante un nuovo indirizzo. Purtroppo neanche qui Dante trova Mimì.
Insomma, di indicazione in indicazione Dante gira per la città ma non trova Mimì.

Orami è buio e sconsolato Dante si rassegna a rientrare, senza aver trovato la sua amica Mimì. O forse no?

La mia opinione di Abita qui mimì? Angelo Mozzillo, Ilaria Perversi

Abita qui Mimì? è un albo scritto e illustrato da Angelo Mozzillo e Ilaria Perversi, edito da VerbaVolant Edizioni e racconta di incontri sfiorati ma soprattutto di perseveranza. Perchè se c’è una cosa che non manca a Dante è proprio la forza di continuare a cercare la sua amica.

Un albo molto colorato, che attira l’attenzione dei bambini, ricco di dettagli e che coinvolge i più piccoli nel trovare per primi Mimiì.

Abita qui Mimì?
Angelo Mozzillo, Ilaria Perversi
Verbavolant, 2018, 32 pag., € 14.00
Età di lettura: Da 4 anni

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here