Se ami qualcuno dillo, Marco Bonini

“Mio nonno è morto. Mio padre, forse, in parte. Questo vuol dire che a me rimangono solo quattro anni per cambiare il mio destino una volta per tutte, salvando me, la mia famiglia e definitivamente il mio erede maschio, Rinaldo, da questa infame maledizione.”

La mia recensione di Se ami qualcuno dillo, Marco Bonini

Roma, estate 2000, Marco compie un lavoro di analisi su se stesso per

Inizia questo viaggio quando il padre Sergio, cinquantenne, è colpito da un infarto, è in coma e non si sa se si sveglierà.
Una maledizione che sembra perseguitare la sua famiglia, prima del padre, il nonno paterno era morto d’infarto.
Il rapporto con il padre è sempre stato molto difficile, ha reso la sua infanzia difficile e ha condizionato la sua vita adulta. Unica diversità che lo contraddistingue dagli altri uomini della casa, è la sua passione per la recitazione, l’arte che lo rende libero.

La sua vita è stata priva di dialogo, di affetto, di abbracci perchè gli sono sempre stati negati da Sergio.

“Ogni abbraccio che oggi io do a mio figlio è un abbraccio che avrei voluto ricevere ieri da mio padre, e che mio padre forse avrebbe voluto ricevere dal suo.”

L’infarto non uccide Sergio ma resetta il suo cervello, al risveglio non è più lui, è un uomo nuovo che non si ricorda più nulla e che non sa fare nulla, nemmeno scrivere.
Personaggi rilevanti anche se secondari sono la mamma di Marco, Alba, che ha osato mettere in crisi le idee del marito andandosene di casa con un altro uomo, poi c’è Vittoria, la nonna, una donna di altri tempi.

La mia opinione su Se ami qualcuno dillo, Marco Bonini

Una storia semplice, dove l’identità del uomo maschilista predomina e viene messa in discussione, un racconto di vita vera che vi farà riflettere sui sentimenti quelli veri.

Mio padre è la chiave di volta di tutta la mia vita. Mio padre è il modo in cui guardo mia madre, il modo in cui gioco con mio figlio, il tono con cui mi rivolgo alla madre dei miei figli. Mio padre è il sorriso che rivolgo a una donna. La leggerezza con cui scherzo con i miei amici. Mio padre è il sottotesto di tutti i personaggi che interpreto come attore, è il giudice incontrastato della mia intera infanzia.”

Buona lettura!

Se ami qualcuno dillo
Marco Bonini
Longanesi, 2019, p. 271, € 17,60

Puoi acquistarlo qui:

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here