I 14 libri vincitori del premio Andersen 2019

La rivista di letteratura e illustrazione per l’infanzia Andersen ha annunciato i vincitori del prestigioso premio dell’edizione 2019, assegnato alle migliori pubblicazioni nell’ambito della letteratura per ragazzi.
La premiazione si terrà sabato 25 maggio alle ore 15.00 presso la sala Munizioniere di Palazzo Ducale a Genova.

Ecco i titoli che hanno vinto la trentottesima edizione.


Miglior libro 0-6 anni

Il più folle e divertente libro illustrato del mondo
Tom Schamp
Franco Cosimo Panini, 2018, 61 pag., € 18.00

Quello che hai tra le mani non è un dizionario illustrato e nemmeno un libro come tutti gli altri. È un viaggio fantastico in un mondo che contiene altri mondi, brulicante di colori, oggetti, personaggi e… follia. Conoscerai strane case, barche bizzarre, animali sorprendenti, strumenti musicali, piante esotiche e tanto altro ancora. Una fantastica enciclopedia tutta da esplorare! Età di lettura: da 3 anni.


Miglior libro 6-9 anni

Miss Rumphius
Barbara Cooney
Atlantide, 2019, 32 pag., € 18.00

Una volta, molti anni fa, Miss Rumphius era una bambina e viveva in una citta di mare. Aveva grandi sogni: desiderava viaggiare in tutto il mondo, scoprire Paesi diversi e conoscere persone con abitudini differenti dalle sue. Quando divenne grande, fece esattamente come aveva sognato: viaggiò moltissimo e visitò posti lontani e incontrò persone incredibili… Poi, un giorno, decise di tornare a casa. Esattamente come aveva fatto suo nonno. C’era infatti ancora qualcosa che avrebbe dovuto fare. Avrebbe dovuto, come aveva promesso al nonno, fare “qualcosa per rendere il mondo ancora più bello”. Ed è così che quella piccola bambina, dunque instancabile viaggiatrice, per esaudire una promessa fatta tanti anni prima, divenne Miss Rumphius…


Miglior libro 9-12 anni

Ali nere
Alberto Melis
Notes Edizioni, 2018, 153 pag., € 12.00

1937. Il paese basco di Durango, Spagna. Un momento tragico e poco conosciuto della recente storia viene raccontato attraverso gli occhi di Tommaso, un ragazzo italiano dodicenne giunto in Biscaglia con i genitori impegnati, insieme a uomini e donne di cinquantatré diverse nazioni, a combattere contro l’esercito franchista e per la libertà. Nonostante la Guerra Civile, Tommaso vive intensamente le esperienze e i dubbi della sua età. Stringe una forte amicizia con Susa, una ragazza spagnola libera e ribelle che gli fa amare Garcia Lorca, le letture, la natura, gli animali. Un albero diventa il loro rifugio. Il 31 marzo, in un tranquillo giorno di mercato, compaiono nel cielo di Durango sagome nere di aerei. Nessuno può immaginare quello che sta per accadere. Nella storia delle guerre, il primo bombardamento a tappeto rivolto verso inermi civili avvenne a Durango, poco prima di quello di Guernica, immortalato dal celebre quadro di Picasso. Durango subì un bombardamento micidiale, eseguito dall’aviazione fascista italiana in appoggio al dittatore Franco. Un crimine contro l’umanità che anticipò gli orrori della Seconda Guerra Mondiale e che merita di essere ricordato. Anche con questo romanzo che, pur essendo frutto della fantasia dell’autore, si basa su ambienti, fatti e personaggi realmente esistiti. Età di lettura: da 10 anni.


Miglior libro oltre 12 anni

Ghost
Jason Reynolds
Rizzoli, 2018, 195 pag., € 16.00

Correre. È quello che Ghost (vero nome Castle Cranshaw) sa far meglio. Ma non è il suo sport. No, il suo sport è sempre stato il basket. Finché un giorno decide, d’impulso, di sfidare il velocista di punta di una squadra di atletica, e vince. Il coach, ex medaglia d’oro olimpica, capisce che in lui c’è qualcosa: un folle talento naturale. Il fatto è che in Ghost c’è anche altro: tanta rabbia e un passato che lui cerca di dimenticare. Riuscirà a imbrigliare il suo talento grezzo per la velocità e unirsi alla squadra o finirà per farsi raggiungere dal suo passato? “Ghost” è il primo libro di una serie esplosiva scritta da Jason Reynolds, che segue un gruppo di ragazzi, veloci su pista, ma impetuosi nella vita. Per aprirsi la strada verso il successo, dovranno prima dimostrare quanto valgono. Agli altri e a se stessi.


Miglior libro oltre i 15 anni

A sud dell’Alameda. Diario di un’occupazione
Lola Larra, Vicente Reinamontes
Edicola Ediciones, 2018, 288 pag., € 18.00

Nella zona sud di Santiago, oltre l’Alameda, la grande avenida che in modo emblematico taglia in due la città, gli studenti di un piccolo istituto privato hanno deciso di entrare in occupazione per unirsi al movimento di protesta che sta infiammando il Cile. Chiedono una scuola più giusta e democratica, dove il diritto allo studio sia alla portata di tutti. Nel giro di pochi giorni la loro vita cambia radicalmente: di fronte alle nuove responsabilità crescono gli attriti tra i compagni, il cibo scarseggia e l’organizzazione interna si fa sempre più rigida e diffidente. Tra loro c’è Nicolas, il miglior portiere della scuola. La politica non lo interessa, le lunghe assemblee lo annoiano ed è rimasto solo per Paula, o almeno crede che sia così. Mentre la scuola è in fermento e i carabinieri rispondono con la violenza alle contestazioni, dalla finestra di una casa vicina c’è qualcuno che osserva. Osserva e ricorda… Intrecciando gli stili del diario e della graphic novel, “A sud dell’Alameda” racconta la Rivoluzione dei Pinguini, il movimento studentesco che ha scosso la coscienza del Cile nel 2006 e nel 2011, arrivando ad occupare le prime pagine dei giornali di tutto il mondo, e che – tra partecipazione e contagioso senso civico – ha dato vita a una nuova ed emozionante pagina della storia delle rivoluzioni.


Miglior libro di divulgazione

Forte, piano, in un sussurro
Romana Romanyshyn, Andriy Lesiv
Jaca Book, 2018, 56 pag., € 18.00

Dal silenzio, attraversando i rumori, dalle voci della natura al suono degli strumenti, tutto quello che avreste voluto sapere sull’udito e non avete mai osato chiedere!


Miglior libro fatto ad arte

Cappuccetto rosso. Una fiaba in pittogrammi
Sandro Natalini
Giralangolo, 2019, 26 pag., € 13.50

Una delle più celebri fiabe della storia che vi lascerà… senza parole!Una versione muta, illustrata solamente attraverso pittogrammi allegri, comici, ironici, furbi persino, tutta da reinventare a parole.


Miglior albo illustrato

La diga
David Almond
Orecchio Acerbo, 2018, 32 pag., € 16.00

È un’alba nebbiosa nel Northumberland. Padre e figlia, lei con il violino in spalla, attraversano grandi distese d’erba: solo fiori e animali sul loro percorso verso poche case abbandonate. Tra poco tutto questo sparirà, l’acqua sommergerà ogni cosa e i grandi prati verdi diventeranno lo scuro fondale di un lago. Padre e figlia suonano, cantano e ballano, riempiono di musica le case, per non dimenticare. Quando giungerà, il lago sarà meraviglioso e la sua acqua conserverà per sempre le loro note. Una storia vera, diventa canto d’amore per la propria terra, per le terre di tutti coloro che le abitano… Età di lettura: da 6 anni.


Miglior libro senza parole

Clown
Quentin Blake
Camelozampa, 2018, 32 pag., € 15.00
Vedi la nostra recensione >>

Un piccolo clown di pezza gettato nell’immondizia diventa l’eroe di una commovente avventura che il maestro Quentin Blake racconta senza usare nemmeno una parola. Età di lettura: da 3 anni.


Miglior libro a fumetti

Piccolo vampiro. Vol. 1
Joann Sfar
Logos, 2018, 96 pag., € 19.00

Piccolo Vampiro vive in una vecchia casa infestata da fantasmi e mostri gentili: l’elegante signora Pandora, che è la sua mamma, il Capitano dei Morti, un tempo alla guida dell’Olandese Volante, un cane tutto rosso che non a caso si chiama Pomodoro, Margherita, un tontolone amante della cacca, Oftalmo, il mostro con tre occhi, Claudio, una specie di uomo-coccodrillo che va in monopattino… Una brigata di strane creature che, più che paura, mettono buon umore. È vero, di tanto in tanto i mostri cedono alla vecchia abitudine di mangiare le persone, volano battute un po’ macabre e minacce scherzose che lì per lì vengono prese sul serio… Ma Piccolo Vampiro e i suoi mostruosi amici sono sempre pronti ad aiutarsi a vicenda e a escogitare impensabili strategie in vista di obiettivi comuni. Ad esempio, permettere a Piccolo Vampiro di andare a scuola come gli altri bambini anche se non può uscire di giorno, o aiutare Michele, il suo migliore amico, a prendersi una rivincita contro un bullo, o ancora salvare tre cani fuggiti da un laboratorio dove vengono usati come cavie per sperimentare rossetti e dentifrici. Solo che questi generosi personaggi sono un tantino maldestri e tendono a innescare catene di rocambolesche (dis)avventure che tengono i lettori col fiato sospeso e il sorriso sulle labbra. Il volume comprende tre storie spassose: «Piccolo Vampiro va a scuola», «Piccolo Vampiro fa Kung Fu», «La società per la Protezione dei Cani». Attingendo alle storie ebraiche che un tempo gli raccontava sua nonna, Sfar riesce a costruire un universo pieno di fantasia e tenerezza che farà la felicità di tutti i bambini. E anche degli adulti. Età di lettura: da 5 anni.


Miglior libro mai premiato

Viaggio incantato
Mitsumasa Anno
Babalibri, 2018, 54 pag., € 14.50

Il viaggio di un cavaliere si snoda sospeso e magico come un sogno. Un percorso attraverso sentieri, boschi, città e villaggi, raccontato con splendide illustrazioni dai dettagli minuziosi, dal gusto squisito e raro. Infinite avventure si celano nella miriade di vite, architetture e paesaggi che il cavaliere incontra sul suo cammino e lo sguardo del lettore è come un volo d’uccello che carpisce istanti, si lascia affascinare da accadimenti fiabeschi, si perde e si ritrova in un intrecciarsi di piani di narrazione, di prospettive inusuali. La delicatezza dell’acquerello e la cura del particolare rendono un vero incanto la lettura di questo poetico silent book di un grande maestro giapponese dell’illustrazione. Età di lettura: da 5 anni.


Miglior collana di narrativa

Sai fischiare, Johanna?
Ulf Stark
Iperborea, 2017, 60 pag., € 9.00

Ulf e Berra hanno sette anni e sono amici per la pelle. Ma Ulf ha un nonno che gli fa sempre fare un sacco di cose divertenti e gli dà perfino una paghetta. Come si fa ad avere un nonno? Anche Berra vorrebbe tanto averne uno. Non c’è problema, gli dice Ulf, lui sa dove può trovarlo, e lo accompagna in un posto pieno di vecchietti, una casa di riposo. Qui Berra incontra subito il signor Nils, che se ne sta tutto solo nella sua stanza ed è felicissimo di poter adottare un nipotino. Cominciano così le avventure di Ulf, Berra e nonno Nils, che ha sempre in serbo per loro qualche sorpresa o qualcosa di meraviglioso da imparare, come costruire un grande aquilone con uno scialle di seta e una cravatta. Ma perché nonno Nils fischietta sempre una canzoncina che si intitola «Sai fischiare, Johanna»? Età di lettura: da 7 anni.


Premio speciale della giuria

Noi siamo tempesta. Storie senza eroe che hanno cambiato il mondo
Michela Murgia
Salani, 2019, 128 pag., € 16.90

Sventurata è la terra che ha bisogno di eroi, scriveva Bertolt Brecht, ma è difficile credere che avesse ragione se poi le storie degli eroi sono le prime che sentiamo da bambini, le sole che studiamo da ragazzi e le uniche che ci ispirano da adulti. La figura del campione solitario è esaltante, ma non appartiene alla nostra norma: è l’eccezione. La vita quotidiana è fatta invece di imprese mirabili compiute da persone del tutto comuni che hanno saputo mettersi insieme e fidarsi le une delle altre. È così che è nata Wikipedia, che è stato svelato il codice segreto dei nazisti in guerra e che la lotta al razzismo è entrata in tutte le case di chi nel ‘68 guardava le Olimpiadi. Michela Murgia ha scelto sedici avventure collettive famosissime o del tutto sconosciute e le ha raccontate come imprese corali, perché l’eroismo è la strada di pochi, ma la collaborazione creativa è un superpotere che appartiene a tutti. Una tempesta alla fine sono solo milioni di gocce d’acqua, ma col giusto vento. Disegnato da The World of Dot Con un fumetto di Paolo Bacilieri


Premio speciale della giuria

Le amiche che vorresti e dove trovarle
Beatrice Masini, Fabian Negrin
Giunti Editore, 2019, 144 pag., € 18.00

Ventidue ritratti di eroine letterarie – da Emma Bovary a Jane Eyre, da Lady Chatterley a Anna Karenina, da Jo a Pippi Calzelunghe, fino ad arrivare alle modernissime Matilde di Roald Dahl o Mina di David Almond – che hanno in comune la caratteristica di uscire dagli schemi della propria società. Le tavole sono diversificate stilisticamente a seconda del carattere e del tipo di personaggio. A ciascuna eroina è dedicato un brano evocativo attraverso cui l’autrice condivide con le giovani lettrici le emozioni e i temi che il personaggio si porta dentro, come una porta che si apre su mondi e sogni sempre nuovi.


E inoltre….

Miglior illustratore: Marco Somà
Protagonisti della cultura per l’infanzia: Bernard Friot
Protagonisti della cultura per l’infanzia: Atlante dell’infanzia a rischio di Save the Children
Protagonisti della cultura per l’infanzia: Progetto Gutenberg
Premio Gianna e Roberto Denti: Libreria la casa sull’albero di Are


Se vuoi acquistare uno dei libri vincitori del Premio Andersen 2019, fallo attraverso i nostri link: ci aiutareai a crescere…


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here