Il profumo della buccia d’arancia, Veronica Consolo

Recensione-il-profumo-di-buccia-d'arancia-di-veronica-consoli

“Alla fine, mi sono lasciata convincere. Ho preso in prestito un pareo di Vito, dopo essermi accertata che non l’avesse usato dopo l’ultima centrifuga in lavatrice. L’ho usato come top, piegandolo su se stesso per renderlo meno trasparente, legando due angoli dietro la schiena e lasciando l’altro pendente sull’addome.”

La recensione di Il profumo della buccia d’arancia di Veronica Consolo

Per Teresa esiste solo il lavoro, non fa altro tutto il giorno se non accumulare ore di straordinario, pensa solo alla sua professione di anatomopatologa.

L’anatomopatologo è un medico specialista di anatomia patologica, quella branca della medicina che opera per individuare e analizzare le alterazioni indotte da stati di malattia in organi e tessuti prelevati prevalentemente mediante biopsia o in corso di intervento chirurgico.

Crisi di panico ed un tracollo psicologico la fanno fermare, non dovrà utilizzare medicine per guarire, ma prendersi finalmente una meritata vacanza.

La sua vita viene sconvolta da uno zio Vito e da un ragazzo da lei definito impertinente, Vincenzo, assistente dello zio e si troverà con loro in Sicilia per una vacanza on the road.
Inizierà a prendersi cura di se stessa e a godersi il meritato riposo.
La Sicilia una terra che io amo molto, per me è sempre stata sinonimo di estate, relax e riposo. Un tripudio di odori e di colori, la terra, il mare, la frutta, i dolci, ecc..

La mia opinione di Il profumo della buccia d’arancia di Veronica Consolo

Una lettura piacevole, già la copertina mi ha colpito molto e ringrazio Lettere Animate che me lo ha inviato per leggerlo.
Un romanzo positivo, scorrevole e che trasmette gioia di vivere e tanto tanto amore.

Le donne sono sempre troppo impegnate, spesso non riescono a godere della vita perchè sempre di corsa e invece dobbiamo ritagliare del tempo per noi stesse, ce lo dobbiamo per vivere serene e soprattutto è fondamentale affrontare i problemi e non fingere che esistano.

Un romanzo positivo, scorrevole e che trasmette gioia di vivere e tanto tanto amore, che bisogna dare anche senza chiedere nulla in cambio.

Teresa e Vincenzo sono due opposti che si attraggono, due personaggi molto diversi che si compensano.

Buona lettura!

Il profumo della buccia d’arancia
Veronica Consoli
Lettere Animate, 2017, p. 267, € 14,00

Puoi acquistarlo qui:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here