La nostra casa è in fiamme, Greta Thunberg

“Mi chiamo Greta Thunberg. Sono un’attivista svedese per il clima.

Quando avevo più o meno otto ani, ho sentito parlare per la prima volta di una cosa chiamata cambiamento climatico, o riscaldamento globale. A quanto pareva, era una cosa che gli esseri umani avevano prodotto con il loro modo di vivere. Ci veniva detto di spegnere le luci per risparmiare energia, di riciclare la carta per salvaguardare le risorse.”

La recensione di La nostra casa è in fiamme di Greta Thunberg

Greta è una studentessa sicura e determinata che ha parlato ai grandi del mondo iniziando la sua battaglia contro il cambiamento climatico dicendo :

“nessuno è troppo piccolo per fare la differenza”

Greta ha iniziato lo sciopero da sola davanti al Parlamento svedese, con un forte messaggio che ha coinvolto migliaia di persone in tutto il mondo. Il suo scopo era quello di fare parlare i media e ci è riuscita.

Sono soprattutto i giovani che in occasione di fridaysforfuture hanno seguito l’esempio di Greta.

La nostra casa è in fiamme, è la storia di Greta, dei suoi genitori e di sua sorella Beata e della loro lotta al riscaldamento globale ed è anche il racconto di altri problemi, quali l’autismo, l’alimentazione, la depressione, il bullismo e lo stress.

I  Thunberg sono una famiglia svedese che affronta il problema del cambiamento climatico, con una forte presa di coscienza. E’ stata Greta a convincere la sua famiglia ad aiutarla e ora prova a convincere il mondo.

La mia opinione di La nostra casa è in fiamme di Greta Thunberg

«Non voglio la vostra speranza. Voglio che proviate la paura che provo io ogni giorno. Voglio che agiate come fareste in un’emergenza. Come se la vostra casa fosse in fiamme. Perché lo è.»

La voce narrante di questo libro è quella di Malena Ernman, madre di Greta e cantante lirica di grande talento mentre io prima di iniziare credevo fosse Greta stessa a raccontare, ma è stata comunque una piacevole sorpresa.

Greta ha la sindrome di Asperger  abbreviata in SA, è un disturbo pervasivo dello sviluppo, annoverato fra i disturbi dello spettro autistico; non comportando ritardi nell’acquisizione delle capacità linguistiche né disabilità intellettive, è considerata un disturbo dello spettro autistico «ad alto funzionamento».

La sorella invece ha un disturbo da deficit di attenzione iperattività, ADHD. I bambini con questo disturbo vanno a ruota libera, non riescono a stare fermi, non stanno seduti per molto tempo, faticano ad ascoltare e si distraggono facilmente.

Il tema affrontato in questo volume mi sta molto a cuore, dobbiamo prendere provvedimenti, cambiare le abitudini e fare in modo che i politici attuino le soluzioni giuste.

Purtroppo come sostiene Greta gli uomini si basano sulle  apparenze e non si rendono conto di quello che sta attorno, i mari, i fiumi e i laghi inquinati, i ghiacciai che si sciolgono velocemente e le foreste che bruciano.

Le nazioni come la Svezia dovrebbe ridurre le emissioni di almeno il 15 per cento ogni anno per mantenere l’obiettivo di restare sotto i 2 gradi di aumento delle temperature.

Una battaglia coraggiosa che dovremo intraprendere tutti, iniziando nel nostro piccolo a ridurre l’inquinamento, riducendo i consumi di idrocarburi, benzina, gasolio e gas.

Di seguito il discorso di Greta

 

La nostra casa è in fiamme
Greta Thunberg, Svante Thunberg, Beata Ernman, Malena Ernman
Mondadori, 2019, p. 228 , € 13,60

Puoi acquistarlo qui:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here