La compagnia delle stelle, Britta Teckentrup

Talpa viveva sottoterra.
Le piaceva tanto la sua casa, tutta cunicoli e comode stanzette.
Ma a volte si sentiva un po’ sola, là sotto, al buio.

La recensione di La compagnia delle stelle di Britta Teckentrup

Talpa vive nella sua tana ed ogni notte esce e va sulla sua roccia preferita a godere dello sfavillio delle stelle.
Com’è bello il cielo stellato rispetto alla sua tana buia.
Vorrebbe poter prendere tutte le stelle e portarle sottoterra così da averle sempre con sé.
Una sera dal cielo spuntano tante scale.
Talpa sale e prende una stella. Ed un’altra. E un’altra ancora.
La sua tana non è più buia ma ora che il cielo è tutto nero come faranno gli altri abitanti del bosco a ritrovare la strada?

La mia opinione su La compagnia delle stelle di Britta Teckentrup

Da ultima, talpa sistemò la piccola stelle cadente in un punto del cielo proprio sopra la roccia che amava tanto.
Da allora, la stelle brilla lassù, più luminosa che mai.
E tutti gli animali del bosco possono godersi lo spettacolo.
E’ più bello guardare le stelle in compagnia.

Britta Teckentrup scrive ed illustra una storia di una delicatezza e tenerezza infinite.
Talpa è un animale solitario e non si rende conto delle conseguenze del suo gesto ma alla fine troverà il modo di restituire le stelle a tutti perché le cose belle vanno condivise.

La compagnia delle stelle è una storia sull’amicizia, sul godere delle piccole gioie tutti insieme perché se ci aiutiamo ogni cosa è più facile e più bella.
E cosa c’è di più bello che ammirare le stelle insieme ai propri amici?
Buona lettura.

La compagnia delle stelle
Britta Teckentrup
Gallucci, 2019, p. 32, €. 12,90

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here