A discovery of Witches. Il libro della vita e della morte, Deborah Harkness

Un volume rilegato in pelle del tutto anonimo. Agli occhi di uno storico qualsiasi sarebbe apparso identico alle centinaia di altri manoscritti custoditi all’interno della biblioteca Bodleiana di Oxford. Ugualmente antico e consunto. Ma io capii che aveva qualcosa di particolare nel momento stesso in cui lo presi in mano

La recensione di A discovery of witches di Deborah Harkness

Diana Bishop è una ricercatrice americana che si trova ad Oxford per motivi di studio.
Sta preparando un intervento per una conferenza sull’Alchimia, suo campo di studio, e tutti i giorni si reca presso la biblioteca Bodleiana per consultare testi antichi.
Una mattina richiede l’Ashmole 782 e aprendolo si rende conto che il libro è stregato.
Diana è una strega, anche se preferisce non usare i suoi poteri.
Non sa che aprendo l’Ashmole ha scatenato tutte le creature che da centinaia di anni vivono tra gli uomini senza farsi riconoscere: streghe, demoni e vampiri che credono che quel libro riveli i loro segreti e soprattutto come sia iniziato tutto.
Proprio un vampiro è il primo che si avvicina a Diana, il dottore Matthew Clairmont, esperto di genetica.
Il vampiro non è l’unico interessato a Diana e, come tutti, si chiede perché proprio lei si riuscita a trovare e consultare il libro.
La ragazza è in pericolo e Matthew si offrirà di aiutarla.
Tra i due nascerà un sentimento molto forte ma la Congregazione, l’organizzazione che regola la vita delle creature, ha bandito le relazioni tra esseri diversi, e farà di tutto per dividere Diana e Matthew.
Nessuno, nemmeno Diana stessa, sa che strega potente sia e quali magie riesca a compiere ma la Congregazione è molto forte ed ha ramificazioni ovunque.

.

La mia opinione su A discovery of Witches. Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness

Tutto ebbe inizio
con l’assenza e il desiderio.
Tutto ebbe inizio
con il sangue e la paura.
Tutto ebbe inizio
con la scoperta delle streghe.

A discovery of witches è il primo romanzo della Trilogia delle Anime. L’autrice è Deborah Harkness, storica specializzata in storia della magia in Europa tra il 1500 e il 1700.
Il libro è molto bello e anche se le pagine sono tante si legge in pochi giorni; andando avanti nella lettura si susseguono numerose rivelazioni e colpi di scena.
Ricchissimo di dettagli, cala il lettore tra le atmosfere magiche di antichi castelli, case infestate, natura selvaggia ed istinti primordiali. Molto interessanti le parti relative all’alchimia, alla genetica e alla storia della stregoneria spiegate in modo semplice così da renderle non solo comprensibili ai profani ma anche estremamente gradevoli.

Diana è un personaggio dalle mille sfaccettature: ha subito un enorme trauma in seguito all’assassinio di entrambi i genitori ed ha sempre rifiutato la magia. Completamente impreparata ad accettare e usare i poteri che le appartengono deve riconciliarsi con il suo io più profondo ed accettare le implicazioni che comporta aver aperto l’Ashmole.
Matthew è ricco di lati oscuri, feroce, impulsivo ma anche capace di comprensione e tenerezza e pronto a qualsiasi cosa pur di difendere Diana.

Paura e desiderio sono i due cardini su cui si fonda il libro: paura di scoprire chi si è veramente, desiderio di cambiare se stessi e il mondo che ci circonda.
Seguire i giorni concitati, elettrizzanti e l’amore impetuoso di Diana e Matthew è un viaggio bellissimo, un amore potente, pericoloso ma anche foriero di nuove possibilità e, forse, salvifico per chi lo teme di più.

A discovery of witches è una bella lettura. Ogni frase, sensazione, odore serve a creare un mondo dove il lettore impara, insieme a Diana, cosa significhi essere una creatura. Un mondo che è il nostro, in fondo, ma solcato da esseri eterni come i vampiri, potenti come le streghe o imprevedibili e geniali come i demoni.
Buona lettura.

La serie tv A discovery of Witches. Il manoscritto delle streghe

Noi non siamo affatto scomparsi. Demoni, vampiri e streghe si nascondono in bellavista.

La serie tv A discovery of witches è andata in onda a gennaio 2020 su Sky Atlantic. La serie, prodotta da Bad Wolf e Sky Productions vede Teresa Palmer nel ruolo di Diana e Matthew Goode in quello del vampiro Matthew. Fanno parte del cast anche Alex Kingston, Lindsay Duncan.
La serie tv è composta da otto episodi ed è estremamente fedele al libro.
Ottimi gli effetti speciali e molto suggestive le ambientazioni scelte; la serie è stata girata tra il Galles e i Colli Euganei.

A discovery of witches è una trasposizione davvero felice e gli attori scelti per interpretare i due protagonisti sono a dir poco perfetti.
Si vede che c’è stata la volontà di creare un prodotto di qualità che piacesse sia a chi ha già letto i libri della Harkness sia a chi, come me, ha visto la serie senza saperne praticamente nulla.

Non posso che consigliare questa serie, soprattutto se si ama il fantasy e i mondi celati agli occhi degli umani.
Buona visione.

A discovery of Witches. Il libro della vita e della morte
Deborah Harkness
Piemme, 2020, P. 768, €. 19,90

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here