Via dell’Abbazia, Letizia Bognanni

Se la tua giovinezza coincide con una delle giovinezze della tua città, puoi dirti fortunato.
Puoi raccontare di aver avuto diciott’anni a Seattle nel ’91, di essere stato adolescente a Londra nel ’77, di aver ballato all’Hacienda di Manchester, cose così.

La recensione di Via dell’Abbazia di Letizia Bognanni

Parcopiano, minuscola cittadina silenziosa e abitudinaria, diventa improvvisamente famosa dopo che un giovane scrittore ambienta il suo primo romanzo tra quelle strade.
La popolarità non piace a tutti e ci sono molte persone che preferivano quando c’era un solo pub e nulla da fare.
Di altro avviso i giovani invece tra cui Jacopo che insieme ad altri amici forma una band, i The Pool, che si ispira alla musica british.
A diciotto anni tutto sembra imperituro: l’amore, l’amicizia, la passione per la musica ma Jacopo imparerà che nulla lo è.

La mia opinione su Via dell’Abbazia di Letizia Bognanni

Via dell’Abbazia è un romanzo molto carino che racconta i cambiamenti di una città e come questi si ripercuotano, in maniera diversa, sui suoi abitanti.
C’è il ragazzo abitudinario che odia le novità, che fa sempre le stesse cose e che vuole che Parcopiano rimanga come è sempre stata.
C’è Jacopo che sogna di diventare famoso e si prepara ad ipotetiche interviste.
Carla, ragazza di Jacopo e bassista dei The Pool, cresciuta in conflitto con la famiglia che invece sceglierà di seguire le orme del padre impegnandosi nella politica.

Via dell’Abbazia è un libro che racconta la crescita e i cambiamenti di due ragazzi, e del microcosmo intorno a loro, regalandoci un quadro esatto di come eravamo.

A diciotto anni si è convinti di cambiare il mondo, che i propri sogni siano gli unici giusti e meritevoli.
Jacopo resterà fedele a se stesso mentre Carla invece diventerà una persona completamente diversa.
Nessuno è migliore dell’altro, il libro ci mostra come cambiamo crescendo e di conseguenza come cambi il nostro modo di vedere le cose.

Via dell’abbazia è una lettura piacevole, ogni capitolo è introdotto dai versi di una famosa canzone, e Parcopiano, la piccola Liverpool, con il suo quartiere “inglese”, sembra un posto davvero carino dove vivere e sognare.
Buona lettura.

Via dell’Abbazia
Letizia Bognanni
Nativi Digitali, 2016, p. 140, €. 9,20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here