Le imperfette, Federica De Paolis

La sera in cui alla clinica Sant’Orsola si festeggiava il nuovo incarico di Guido, era lo stesso giorno in cui si era consumata la colpa. Anna non riusciva a ricordare molti dettagli di quella serata e non perché fosse un evento lontano, appena due mesi prima, ma perché quella mattina aveva fatto l’amore con Javier.

La recensione di Le imperfette di Federica De Paolis

Anna vive all’apparenza una vita perfetta.
Giovane figlia di Attilio, un prestigioso chirurgo proprietario di una delle cliniche di chirurgia estetica più rinomate in città, è sposata con Guido, chirurgo e futuro erede della clinica Sant’Orsola, e ha due figli piccoli, Natalia e Gabriele.
Eppure Anna si sente sempre in difetto.
Il matrimonio con Guido si può dire finito, Anna non lo ama più, e non si capacita di come possa essere successo.
I bambini sono il suo più grande amore ma anche la sua sofferenza perché Anna non si sente madre. Eppure, allo stesso tempo, vuole esserlo, vuole essere presente, perfetta, giusta e questo la porta a sentirsi in colpa ogni volta che sottrae tempo ai figli per vivere i suoi spazi

Era stato l’arrivo dei figli a farla sentire improvvisamente fallibile. Come se la responsabilità di quelle due creature fosse “troppo”. Ogni attimo che Anna dedicava a se stessa sembrava strappato a Natalia e Gabriele, aveva il sapore del torto o, peggio, di una condanna.

Anna ha sempre avuto una vita facile, quasi ovattata in cui tutto era perfetto. Eppure si sente una imperfetta, imperfetta come tutte le donne che, come diceva suo padre Attilio

erano in cerca di qualcosa che le completasse.

Anna è sempre vissuta nella bambagia, non interrogandosi su cose anche evidenti. Il tradimento delle persone a lei più care la porterà a confrontarsi con se stessa e a dare una svolta decisiva alla sua vita.

La mia opinione su Le imperfette di Federica De Paolis

Le imperfette di Federica De Paolis è il romanzo vincitore del Premio dea Planeta 2020.
Ho avuto modo di partecipare ad una presentazione del libro organizzata dalla casa editrice subito prima dell’ uscita del libro dove la scrittrice ha risposto alle molte domande di noi blogger.

Il romanzo è una lettura molto intensa, difficile da mettere giù.
Già il primo capitolo, con la corsa disperata di Anna in mezzo alla neve, ci catapulta in una storia che capiamo essere ricca di sfaccettature.

Le imperfette racconta di come le relazioni finiscano, degli sbagli di entrambe le parti, dei bambini che pur piccoli si accorgono di ciò che accade e della loro ricerca di affetto e conferme. Racconta di come ci si sente a sentirsi traditi da chi amavamo di più, di responsabilità ignorate e colpe taciute, di segreti, di dolore, di ferite non sanate.

Non ci sono personaggi del tutto positivi ma ognuno è in qualche modo colpevole: per aver mentito, per essersi allontanato, per aver finto di essere perfetto.

Federica De Paolis scrive un romanzo che sopraffà il lettore, che lascia il fiato corto, che fa soffrire ma che ci ricorda che siamo noi gli artefici del nostro dolore o della nostra felicità.
Liberarsi dalle catene emotive e dalle bugie è difficile ma non impossibile e Anna troverà la forza di farlo.
Buona lettura.

Le imperfette
Federica De Paolis
Dea Planeta Libri, 2020, P. 304, €. 18,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here