Il sentiero, Francesca Maier

Il subconscio della sua mente
delineò un passaggio segreto
tra quello che credeva di volere
e quello che desiderava davvero.
Giunta alla fine,
ogni cosa le fu svelata…
Due libellule la stavano aspettando
per indicarle il vero cammino.

La recensione di Il sentiero di Francesca Maier

Il sentiero è una breve ma densa raccolta di poesie che parla del percorso che ognuno fa dal primo momento che apre gli occhi sul mondo.
Il sentiero parla della vita, vita di cui spesso non si riesce a trovare una spiegazione.
La vita d’altro canto altro non è che un cammino per un sentiero, a volte largo e semplice, a volte stretto e difficile, di cui ignoriamo la durata e in cui ognuno vive emozioni diverse.

Francesca Maier ha deciso di mettere nero su bianco queste emozioni per renderle immortali.

Ogni poesia è una carezza che emoziona il lettore e lo porta nel cammino dei ricordi.
Un libro corto ma da assaporare, quasi centellinare, per emozionarsi ogni giorno di più, grazie alla delicatezza e alle emozioni che Francesca mette in ogni sua parola.

Ho il cuore pesante,
come una spugna
gonfia di lacrime.
Non riesco a contenerlo,
vuole uscire dal petto,
esplodere in pezzi.
Allora, di tutto questo dolore,
ne farò fuochi d’artificio
e alla vista dei passanti
colorerà il cielo.

Francesca Maier parla di vita e di amore in tutte le sue forme.

Un piccolo gioiello per gli amanti della poesia.

L’autrice: Francesca Maier

Francesca Maier è nata il 18 gennaio 1986 a Bologna, dove tuttora vive. Dopo essersi diplomata al Liceo Classico, ha conseguito la Laurea in Scienze politiche. Appassionata di scrittura e fotografia, trae ispirazione dalla musica e dalla natura che la circonda. Il Risveglio è la sua prima raccolta di poesie, seguita da Note Riflesse.

Il sentiero
Francesca Maier
Controluna, 2020, 72 pag., € 10.90

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here