La congregazione, Alessandro Perissinotto

Si dice che, in fondo, le sono stati regalati quarant’anni di vita, che avrebbe già dovuto morire nel 1978 e che la morte non può essere beffata per due volte. Tra poco loro arriveranno.

La recensione di La congregazione di Alessandro Perissinotto

Elizabeth è una dei pochi sopravvissuti di Jonestown, la comunità del Tempo del Popolo fondata dal pastore Jim Jones.
La donna ha cancellato quei fatti e crede che nessuno possa collegare lei, ormai oltre i quaranta, ballerina nei night club di Denver, alla bambina che, nel 1978, girava per le baracche canticchiando.

Elizabeth non sa invece che qualcuno l’ha riconosciuta e che la sua vita è in pericolo.
Inoltre è facilissimo sapere dove si trova e cosa sta facendo, grazie al segnale della cavigliera elettronica.
Perché Elizabeth sta scontando una condanna agli arresti domiciliari nella casa di sua zia a Frisco e la cavigliera trasmette gli spostamenti della donna e i suoi parametri vitali a chiunque riesca a intercettare il segnale.

Chi può mai essere interessato ad uccidere Elizabeth?

La mia opinione su La congregazione di Alessandro Perissinotto

La congregazione è l’ultimo romanzo di Alessandro Perissinotto e parte da una vicenda vera: il massacro di Jonestown in Guyana dove i seguaci del pastore si uccisero in un suicidio collettivo con il cianuro.

La protagonista Elizabeth è una donna disincantata che non si aspetta nulla dalla vita se non di scontare quella stupida condanna per guida in stato d’ebbrezza e capire cosa fare della sua vita.

Perissinotto è bravo ed è sempre un piacere leggerlo.
Il libro si divora letteralmente, la narrazione è tesa, ricca di svolte, e di colpi di scena.
L’autore ricostruisce il dramma di Jonestown e ci regala un thriller con personaggi perfetti dove i continui flashback della protagonista ci svelano a poco a poco cosa accadde nel 1978.

Un libro consigliato perché scritto bene, con una trama interessante e con la giusta dose di emozione.
Buona lettura.

La congregazione
Alessandro Perissinotto
Mondadori, 2020, p. 252, €. 19,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here