La Dragunera, Linda Barbarino

Ultima Modifica: Set 16, 2020

Rosa Sciandra avrebbe dato qualunque cosa per tornare nella casa di quand’era carusa, per vedere anche una sola delle cuticchie che uscivano dal muro, pietre attaccate col gesso, grattato come se gliel’avessero sputato i topi mentre passiavano sulle pareti tutte gobbe, che quelli, i surgi, salivano ovunque.

La recensione di La Dragunera di Linda Barbarino

Rosa Sciandra è la puttana del paese.
Nella sua casetta piccola ma dignitosa passano giovani e vecchi. Rosa accoglie tutti ma uno ormai le abita il cuore: Paolo. Uomo di poche parole, contadino infaticabile, odia e ama quella terra che tutto promette e poco dà ed ogni sabato lo passa con Rosa.
Paolo vive con i genitori; il fratello, che per un periodo è stato nel continente, al nord, ora è tornato in Sicilia e si è sposato con la dragunera.
La dragunera è una sorta di strega, una donna capace di far inacidire il latte delle bestie, di far alzare il vento e scatenare tempeste e animi umani.
Paolo detesta la moglie del fratello ma allo stesso tempo ne è ossessionato.

La mia opinione su La Dragunera di Linda Barbarino

La Dragunera è il romanzo d’esordio di Linda Barbarino.

Un romanzo ruvido, passionale, onirico, scritto in una lingua che mescola dialetto e italiano.
Una storia potente ed ipnotica dove la potenza dei sentimenti è enorme, dove c’è rimpianto, dolore, delusione, passione.

Rosa anela all’amore, ad essere accettata, al ritorno a quella casa dell’infanzia che non esiste più e dalla quale è stata scacciata. Sogna una famiglia con Paolo ma sa bene che è impossibile, le leggi non scritte del paese non lo permetterebbero e quindi si strugge per un amore impossibile.
Paolo è sconvolto dall’ossessione per la moglie del fratello, non dorme più, non lavora, unico pensiero fisso il corpo, gli occhi, l’audacia della cognata.

La Dragunera è una lettura che trasporta in una dimensione dove le passioni guidano le vite dei protagonisti, dove antichi conflitti e credenze determinano chi siamo e dove una magara, una dragonera, altro non è che una donna sicura di sè che non ha paura di ciò che gli altri pensano.

Buona lettura.

La Dragunera
Linda Barbarino
Il Saggiatore, 2020, p. 192, €. 17,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here