Le segnatrici, Emanuela Valentini

E prima che le porte si chiudessero mi sembrò che il bosco stesse cantando.

La recensione di Le segnatrici di Emanuela Valentini

Sara è chirurgo oncologico a Bologna.
Sono anni che non va a Borgo Cardo, il paesino sull’Appennino dove vive la nonna e dove ha passato tutte le estati della sua infanzia.
Ci torna per il funerale di Claudia, l’amichetta scomparsa in una giornata assolata ventidue anni prima.
Sono state ritrovate le sue ossa, quasi per caso, e il paese si raduna in Chiesa per salutare il piccolo feretro.
Sara non vede l’ora di tornare in città perché lei a Borgo Cardo non ci vuole stare un minuto più del necessario.
E invece appena tornata a Bologna viene a sapere che una bambina è scomparsa.
Rebecca, la figlia del sindaco, non è tornata a casa dal campo estivo.
Rebecca, la ragazzina con la voce gentile che l’ha segnata per guarirle una piccola ferita.
Sara sa che bisogna sempre ripagare chi ci ha segnato.
E allora torna a Borgo Cardo ed inizia un’indagine personale che la porterà a scoprire molti dei segreti del paesino fino a capire chi, da oltre vent’anni, si nasconde dietro la scomparsa di molte ragazze del posto.

La mia opinione su Le segnatrici di Emanuela Valentini

Le segnatrici è il debutto nel thriller di Emanuela Valentini.
Un debutto riuscitissimo.
La trama è ben congegnata e l’atmosfera fin da subito è densa di mistero.
Sara è un personaggio tormentato che vuole cancellare ogni collegamento con Borgo Cardo anche se nel profondo lei crede nel potere delle segnatrici, di queste donne che curavano con le mani ripetendo formule sacrali.
La donna intraprende una lotta contro tutti, non ascoltando chi potrebbe darle consigli utili; questo porta la storia ad essere sempre molto tesa e ricca di suspense visto che Sara non si ferma davanti a nulla pur di arrivare alla verità.

Protagonista assoluto dell’intera vicenda è sicuramente il bosco.
Il bosco che urla nella tempesta e sussurra di notte, oscuro ma allo stesso amico, che nasconde e difende e che mostrerà a Sara la verità.

Le segnatrici è una storia di dolore, morte e pacificazione.
Un libro dove le vecchie tradizioni e credenze popolari diventano il motore per un thriller dove la memoria è la strada che ci salva.
Buona lettura.

Le segnatrici
Emanuela Valentini
Piemme, 2020, p. 384, €. 18,50

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here