Solo Dio è innocente, Michele Navarra

Stava per riaccendere il motore del trattore per riprendere a lavorare, quando lo vide.
Era suo figlio Davide, correva verso di lui.
Stava gridando.

La recensione di Solo Dio è innocente di Michele Navarra

Nel paesino di Fonni, in Sardegna, la storia delle famiglie che ci abitano è imbrattata dal sangue di faide familiari che affondano nel tempo.
Il codice barbaricino parla chiaro: alle offese si risponde col sangue in una catena impossibile da spezzare.
In particolare due famiglie si fanno la guerra da anni: i Rutzu e i Serra.
Così quando Gregorio, figlio minore dei Rutzu, muore per un colpo d’arma da fuoco si pensa a un regolamento di conti.
I sospetti cadono subito su Mario Serra perché offeso davanti a tutto il paese dal fratello di Gabriele pochi giorni prima.
Quando l’avvocato Alessandro Gordiani viene contattato per seguire la difesa di Mario Serra è molto combattuto ma dopo il primo colloquio intuisce che davvero l’uomo potrebbe essere innocente.
Il problema sarà stabilirlo visto che tutte le prove indicano il contrario.

La mia opinione su Solo Dio è innocente di Michele Navarra

Solo Dio è innocente è l’ultimo romanzo di Michele Navarra, scrittore che apprezzo sempre di più ad ogni nuova lettura.
L’autore descrive una vicenda tremenda, cattiva, dove l’onore si difende col sangue e dove la pietà non abita più da tempo.
Il romanzo è molto duro in alcuni punti riuscendo a ricreare bene le dinamiche di odio e vendetta che legano le famiglie protagoniste.
L’indagine è descritta perfettamente e il lettore è supportato da una trama ottima che non lascia spazio a sbavature.
Alessandro Gordiani dimostra ancora una volta di essere un avvocato capace di ribaltare i giudizi iniziali e stabilire la verità dei fatti.

Nel romanzo non ci sono vinti e vincitori e l’impressione finale che resta al lettore è una grande amarezza. Amarezza per le morti inutili dettate dal codice barbaricino, per la violenza gratuita che diventa il motore delle azioni, per i segreti, inconfessabili e vergognosi, che distruggono le vite delle persone.

Navarra conferma le sue doti di scrittore e ci regala un libro che oltre a intrattenere fa riflettere, a lungo, sulla giustizia, la colpa, la società e il mondo in generale. Un mondo dove nessuno è innocente, forse nemmeno Dio.
Buona lettura.

Solo Dio è innocente
Michele Navarra
Fazi, 2020, €. 16,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here