Sotto le stelle, sopra il cielo, Aisha Bushby

La bacio sulla fronte e le mie lacrime le cadono sulla pelle.
Mi siedo e aspetto che la magia si compia.
Ma questa non è una fiaba e le principesse non si risvegliano con un bacio.

La recensione di Sotto le stelle, sopra il cielo di Aisha Bushby

Safiya frequenta la scuola media, i suoi genitori sono divorziati e la ragazza divide il suo tempo tra le due case.
Il rapporto con la madre Aminah è spesso teso e ogni occasione è buona per litigare, recriminare e dirle apertamente che è meglio papà. Soprattutto Safiya e sua madre litigano a causa del passatempo della ragazza: i videogames.
E proprio durante un litigio Safiya dice alla madre di odiarla.
Pochi giorni dopo la donna viene ricoverata per un infarto e operata al cervello.
Quando Safiya viene a sapere che la madre è in coma si sente in colpa e ripensa continuamente a ciò che si sono dette.
L’unica cosa che può fare adesso è parlarle e starle vicino. Accade però una cosa strana durante la prima visita in ospedale: Safiya ha delle visioni di quando sua madre era giovane e viveva in Kuwait.
Le visioni si ripetono anche nei giorni successivi e Safiya spera che questi sogni possano aiutarla a salvare sua madre.

La mia opinione su Sotto le stelle, sopra il cielo di Aisha Bushby

Sotto le stelle sopra il cielo è il romanzo d’esordio di Aisha Bushby. Finalista al premio Carnegie Medal 2020 è una storia intensa e toccante.

Il libro è drammatico con un tocco di fantasy e avventura.
Un romanzo toccante con un trama che si snoda ad ogni capitolo aprendo al lettore finestre sul passato dei protagonisti e rendendo la vicenda ancora più coinvolgente.

La storia della protagonista è qualcosa in cui tutti possiamo rispecchiarci.
Penso che chiunque abbia avuto difficoltà a dialogare con i genitori e soprattutto a credere che siano stati giovani anche loro. C’è un momento in cui non ci si sente compresi ma soltanto giudicati e si vede nel genitore un nemico che ci ostacola invece di aiutarci. Il rapporto tra Safiya e Aminah è proprio a questo punto all’inizio del romanzo: sono incapaci di trovare un punto d’incontro in un’età, quella di Safiya, drammaticamente esagerata e spesso ostile.

Safiya deve affrontare il coma della madre ed essere forte per non crollare.
La ragazza dovrà crescere all’improvviso, scoprirsi determinata, forte, capace di decidere in autonomia e in grado di scegliere cosa è meglio per se stessa. Soprattutto, una volta capito di poter viaggiare tra i ricordi, imparerà che anche sua madre, la sua severissima mamma, è stata un’adolescente con gli stessi sogni e desideri, passioni e amicizie di qualunque ragazza.

Un romanzo che racconta una storia difficile, struggente, fatta di ricordi e segreti.
Safiya imparerà cos’è la morte, l’ accettazione, il dolore ma anche quanto può essere profondo, intenso e infinito l’ amore tra madre e figlia.
Buona lettura.

Sotto le stelle, sopra il cielo
Aisha Bushby
De Agostini, 2020, p. 254, €. 14,90

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here