L’opra dei pupi. La battaglia infinita, Eliana Messineo, Gabriele Genova

Il mare, un tempo, arrivava poco distante da lì. Tra un castello affacciato verso il blu, un quartiere di mercanti, una chiesa, che fu luogo natìo di una santa e un crocevia di storie da raccontare. Un porto antico di mondi lontani e di volti dalle tinte scure o dalle chiome bionde. Saraceni, normanni e palermitani. La sintesi di tutto e un patrimonio in eredità da tramandare.

La recensione di L’ opra dei pupi. La battaglia infinita di Eliana Messineo e Gabriele Genova

Nino discende da una famiglia di pupari ma purtroppo gli affari vanno male.
Pochi vengono a vedere gli spettacoli e a seguire le gesta di Orlando e della sua amata Angelica.
L’unica decisione possibile per non chiudere è vendere Angelica così da guadagnare i soldi necessari a mantenere in piedi l’attività.
Quando però gli altri pupi vedono che Angelica non c’è più credono che sia stata rapita e così decidono di andare a cercarla.
I pupi attraverseranno Palermo fino a ritrovare la loro compagna e anche l’amore del pubblico.

La mia opinione su L’ opra dei pupi. La battaglia infinita di Eliana Messineo e Gabriele Genova

L’opra dei pupi è una fiaba ricca di azione che racconta il mondo dei pupari in Sicilia e le gesta dei pupi più famosi: Orlando, Rinaldo, Angelica.
Cosa penserebbero questi paladini a camminare per le nostre città?
Probabilmente come accade ai pupi del racconto sarebbero un po’ stupiti e spesso incapaci di riconoscere persone e cose.

Il testo di Elena Messineo è accompagnato dalle splendide illustrazioni di Gabriele Genova. I suoi acquerelli, coloratissimi, trasmettono tutta la passione e l’energia del teatro.

Un piccolo racconto vibrante di colori, emozioni, amore per l’ antico mestiere dei pupari e per la bellezza e la fierezza di un’arte che non deve essere dimenticata.
Buona lettura.

L’ opra dei pupi. La battaglia infinita
Eliana Messineo, Gabriele Genova
Ideestortepaper, 2020, p. 54, €. 18,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here