Teneré, Della Passarelli

Il piccolo fennec piangeva, rannicchiato nel cavo dell’albero di datteri e nessuno poteva consolarlo.

Ma forse, prima di iniziare questa storia, c’è bisogno di qualche spiegazione. Innanzitutto non credo che sappiate tutti che cos’è un fennec.
Il fennec è una specie di piccola volpe, molto graziosa, con un musetto appuntito e dall’espressione vivace, grandi occhi, ma soprattutto grandi, grandissime orecchie.

La recensione di Teneré di Della Passarelli

Teneré è un giovane fennec, un piccolo esemplare di volpe del deserto, rinchiuso in uno zoo.
Un giorno Teneré decide di scappare e, uscendo precipitosamente dallo zoo, si nasconde nello zainetto di Matteo.

Matteo è un bambino di Roma, in vacanza in Tunisia con i suoi genitori.
Tra Matteo e Teneré nasce subito un’amicizia speciale che ci farà volare tra le oasi e le dune.
Matteo infatti decide subito che Teneré merita la libertò ma si accorgerà presto che ci sono persone che fanno di tutto per negargliela.

La mia opinione di Teneré di Della Passarelli

Teneré è una storia che riesce a trasportare bambini e adulti in Tunisia, in luoghi lontani. Grazie ad una scrittura semplice ma coinvolgente, i piccoli e grandi lettori staranno con il fiato sospeso senza volersi mai staccare dalla storia.

Un libro che ci permette di viaggiare con la mente. Ai miei figli l’avventura che fa vivere questo libro è piaciuta davvero tanto!

Teneré è una dolce favola che ha avuto la sua prima edizione nell’ormai lontano 1994.
Quest’anno è stato pubblicato in una nuovissima edizione illustrata da Asia Carbone.

Teneré
Della Passarelli
Illustratore: Asia Carbone
Sinnos, 2021, 128 pag., € 13.00

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here