Il lago maledetto, Gigliola Alvisi, Maurizio Furini

Mi volto verso di lei, la guardo e poi mi allontano di qualche passo. Mi fermo, mi giro di nuovo. Non sa che fare, ha ancora paura.
Qualcosa scricchiola dietro di me, rametti spezzati, pigne che rotolano. Forse sta scappando via. Mi giro, ma Fiamma si avvicina ancora. Incrocio i suoi occhi e riparto, non ho più bisogno di fermarmi, so che mi seguirà.

La recensione di Il lago maledetto di Gigliola Alvisi e Maurizio Furini

Estate del 1982, sole, montagna, famiglia, mondiali di calcio!
Tutto sarebbe perfetto per Terri se non dovesse esercitarsi in matematica con suo cugino Pietro, genio incontrastato dei numeri, e se la baita del nonno non fosse così isolata.
Perché lei le partite vuole vederle al bar in mezzo alla gente mica ascoltarle alla radio.

Il nonno di Terri invece ama stare da solo. Forse dipende dalla scomparsa di suo fratello avvenuta tanti anni prima che gli ha lasciato un vuoto incolmabile.

Terri però è contenta perché in fondo ama la montagna e durante quell’estate scoprirà che molti segreti possono celarsi tra i monti.

La mia opinione su Il lago maledetto di Gigliola Alvisi e Maurizio Furini

Bello, bello, bello! Assolutamente imperdibile!
Il lago maledetto è una lettura spiazzante, entusiasmante, ricca di suspense, emozionante. Da brividi insomma.

Gigliola Alvisi e Maurizio Furini scrivono una storia che è un’avventura e anche un mistery con un tocco di fantasy riuscendo ad ancorarla perfettamente alla realtà degli anni ’80.

La dedica ai lettori all’inizio del libro è meravigliosa e credo che tutti quelli che negli anni ’80 erano bambini non potranno che essere d’accordo con ciò che gli autori scrivono. Il testo è corredato dalle sempre perfette illustrazioni di Fabio Visintin. Molto bello l’uso del dialetto e del ladino.

Il lago maledetto è un romanzo particolare con due voci narranti ben distinte: Terri e il lupo. E le due voci si rincorrono, allontanandosi e avvicinandosi senza sosta lungo tutta la narrazione.
All’inizio il lettore non può mai immaginare cosa stia per accadere e quando finalmente si giunge al punto di svolta ci si ritrova su delle vere e proprie montagne russe emotive.

Il lago maledetto è un romanzo mozzafiato, una storia d’amicizia, amore fraterno e speranza, un libro che solleva, emoziona e fa vibrare l’animo.

Buona lettura.

Il lago maledetto
Gigliola Alvisi e Maurizio Furini
Gallucci, 2021, p. 224, €. 12,50

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here