Léon, Sara Allegrini

Il corpo possente, abbronzato, coperto di pochi stracci che un tempo potevano essere stati vestiti. La chioma bionda, una criniera arruffata che gli arrivava fin sotto le spalle. E il viso. Indescrivibile. Era la perfetta fusione tra quello di un uomo e il muso di un leone. Gli occhi ambrati, penetranti e acuti, il naso largo, la bocca felina, quasi senza labbra, circondata da una peluria bionda. Circonfuso di nobiltà e potenza.

La recensione di Léon di Sara Allegrini

Laura è un’adolescente di quindici anni che sta andando in montagna dai nonni a passare l’estate.
Sono molti anni che non torna in quella casa perché dopo il divorzio dei suoi genitori la mamma ha sempre evitato di far incontrare alla ragazza i nonni paterni.
Quell’estate però è diversa: infatti la madre di Laura è in vacanza a Parigi con il suo nuovo fidanzato e la ragazza potrà finalmente passare un po’ di tempo con il padre e i nonni.
La casa si trova un po’ fuori dal paese, vicino al bosco, e a Laura piace andare a leggere all’ombra degli alberi.
Un giorno le sembra di intravedere una strana creatura: sembra un ragazzo però ha qualcosa di selvatico.
Anche se all’inizio è molto spaventata da quell’essere Laura è allo tesso tempo attratta senza capirne bene il motivo.
Giorno dopo giorno Laura vince le sue paure fino a scoprire la storia di Léon, il ragazzo che assomiglia ad un leone.

La mia opinione su Léon di Sara Allegrini

Lèon di Sara Allegrini è una storia coinvolgente e appassionante sulla crescita, il primo amore e l’andare oltre le paure.
Laura ancora non è riuscita a superare dopo molti anni il divorzio dei suoi e questo dolore che si porta dentro la divora. L’incontro con Léon le farà scoprire nuovi sentimenti e la metterà di fronte alla potenza del primo amore e delle scelte coraggiose.
Léon infatti è sempre vissuto nascosto, il suo aspetto diverso, ad un primo sguardo terrorizzante e mostruoso, spesso spaventa e il ragazzo teme il giudizio degli altri, teme soprattutto di essere percepito come pericoloso dalla comunità. Laura gli dimostrerà che la bontà non risiede in un aspetto piacevole ma nel cuore, e il cuore di Léon è puro e senza macchia.

Sara Allegrini si ispira chiaramente alla fiaba de La bella e la bestia e soprattutto alla serie tv omonima che negli anni ’80 era molto popolare con Linda Hamilton e Ron Pearlman.
In fondo qual è il messaggio che Perrault ci dà con la storia meravigliosa dell’amore tra una ragazza e un uomo diverso? Che l’amore non segue logiche estetiche ma solo il cuore e un cuore innamorato vede ciò che all’occhio degli altri è precluso. E così Laura quando vede Léon non vede un ragazzo diverso ma un giovane uomo buono, coraggioso e sincero, un innamorato che l’amerà per sempre. Perché l’amore ci dà forza, lenisce le ferite, ci innalza a vette altissime, ci dà coraggio: di essere noi stessi, di amare chi ci pare, di fregarcene dei benpensanti.

Buona lettura.

Léon
Sara Allegrini
Einaudi Ragazzi, 2021, p. 160, €. 13,90

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here