Perché hai paura? Jérome Laubry

Vi avverto, è inutile che cerchiate notizie e riferimenti sui vostri smartphone, o che scaviate nella memoria per tentare di ricordare qualcosa. Non ce n’é traccia da nessuna parte. E al termine della lezione capirete perché…

La recensione di Perché hai paura? di Jérome Laubry

Perché hai paura? è un libro incredibile che riesce a superare qualunque aspettativa e soprattutto è una storia che non finisce mai di avere qualcosa da dire.
Un libro che racconta tante storie diverse che si rivelano essere collegate.
Sandrine bloccata su un’isola sperduta, Suzanne in un letto d’ospedale, una bambina scomparsa, un ispettore in cerca della verità. Un libro che racconta la mente umana, i rifugi, l’assurda capacità del corpo di superare dolori e traumi mimetizzandoli per lenire il dolore.

La mia opinione su Perché hai paura? di Jérome Laubry

Perché hai paura? è un libro strano. Inizia quasi in sordina con una prima parte carina ma poco appassionante dove incontriamo Sandrine e veniamo a conoscenza di ciò che accadde sull’isola. Si finisce di leggere e ci si dice che è ben scritto ma non sembra un thriller che toglie il fiato.
A quel punto si inizia la seconda parte e tutto si ribalta. All’improvviso veniamo trascinati in una storia completamente diversa all’apparenza ma che si rivela essere soltanto un altro modo di rappresentare la realtà. E di Boa in Boa, di storia in storia arriviamo alla verità.

Jérome Laubry scrive un thriller psicologico dove protagonista assoluta è la mente e le sue strade. Una mente che nasconde, dà rifugio, racconta senza mostrare ma seminando tanti indizi lungo il cammino, tante briciole di verità difficilmente distinguibili.

Perché hai paura? racconta il lutto, la perdita, il dolore e lo fa attraverso un thriller così ben costruito da non lasciare assolutamente presagire quale sia la drammatica verità finale. Se amate la psicologia, i thriller intricati e le atmosfere degne di un grande noir questo è sicuramente un libro da non perdere.
Buona lettura.

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here