1945 e altre storie, Gábor T. Szántó

Non si voltano nemmeno una volta ma sentono fino alla fine lo sguardo degli abitanti del villaggio che li accompagna.

La recensione di 1945 e altre storie di Gábor T. Szántó

C’è una stazione ferroviaria in un paesino minuscolo riarso dal sole. La gente del luogo non ha occhi che per le due figure che scendono dal vagone. Impossibile non riconoscere subito, dagli abiti neri, dal cappello, dalla barba, chi siano i visitatori. Ma nessuno sa perché siano giunti. Cosa potranno volere? Accamperanno diritti su ciò che un tempo apparteneva loro? Sarebbe giusto se lo facessero anche se, ormai, chi può dire chi sia il vero proprietario?
Inizia così 1945 e altre storie. E questo primo racconto è di una forza incredibile nel descrivere il ritorno e come esso venga percepito dagli altri, da quelli che non sono stati perseguitati.

Otto racconti che riflettono su tematiche e situazioni diverse. Si parla di dopoguerra, di ritorno, di vite in bilico tra tradizione e innovazione, questioni di genere, odio, disabilità. In ogni racconto i personaggi devono confrontarsi con scelte importanti, decidere per il bene o per il male, per la vendetta o per l’oblio. Si può vivere il presente senza gli strascichi del passato? Si può perdonare chi ha ucciso e torturato i nostri cari?

La mia opinione su 1945 e altre storie di Gábor T. Szántó

1945 e altre storie è il primo romanzo di Gábor T. Szántó pubblicato in Italia e mi è piaciuto molto, in particolare il primo racconto da cui ho scoperto è stato tratto un film per la regia di Ferenc Török che vedrò molto presto.

Quello che mi ha colpito è stato lo stile dell’autore che, pur narrando storie difficili e dolorose, si mantiene asciutto e lineare. Le storie raccontate sono ricche di spunti di riflessione sulla società, sui pregiudizi, sulla solitudine e su quanto in realtà sia difficile guardare al passato con la giusta consapevolezza.

Buona lettura.

Il trailer del film 1945

1945 e altre storie
Gábor T. Szántó
Anfora, 2022, p. 232, €. 18,50

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here