Indaco Wilde, Pippa Curnick

Indaco Wilde era una normalissima undicenne. O quasi. Le piacevano le ciambelle, pattinare sul ghiaccio e Quark, il suo fratellino, mentre non amava molto la matematica, passare l’aspirapolvere e fare i compiti.
C’erano, in effetti, un paio di cose di Indaco che non erano esattamente nella norma: la sua famiglia, tanto per cominciare.

La recensione di Indaco Wilde di Pippa Curnick

Cosa può accadere in una giornata qualunque quando si è soli a casa e si aspetta un pacco dai genitori? Beh, se ti chiami Indaco Wilde può accadere di tutto.
I genitori di Indaco infatti sono esploratori del Mondo Sconosciuto e nella loro dimora ospitano le creature trovate nel corso degli anni: troll, goblin, bellicotteri, un gattosirena e molti altri ancora.
Per fortuna nessuno dei vicini si è accorto che la casa dei Wilde è diversa anche se Lady Grey veglia ad occhi ben aperti sul quartiere.
Per Indaco quella che vivrà sarà una giornata ricca di sorprese, minacce, cacche strane e novità, insomma una classica giornata Wilde.

La mia opinione su Indaco Wilde di Pippa Curnick

Indaco Wilde e le strane creature di Jellybean Crescent è un’opera meravigliosa. Pippa Curnick scrive e illustra e il libro è una meraviglia ricca di sorprese, disegni a tutta pagina coloratissimi, immagini piccole e grandi, pagine scritte su fondo colorato e infine un minuscolo disegno, da scovare in ogni pagina, che vi accompagnerà fino alla fine. Già le dediche all’inizio del libro sono fantastiche ma cosa dire della riproduzione dell’articolo che racconta come Indaco ha incontrato i Wilde e la superba illustrazione della casa di Jellybean Crescent?
Ho adorato il libro e l’edizione e non vedo l’ora di tornare a casa Wilde per sapere che altro accadrà e conoscere finalmente gli esploratori Wilde.
Un libro strabiliante, scoppiettante, unico nel suo genere. Un libro magico.
Buona lettura.

Indaco Wilde
Pippa Curnick
Gallucci, 2022, p. 160, €. 11,50

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here