Ti aspetto a Central Park, Felicia Kingsley

Tutti vogliono scrivere bestsellers, ma se fosse facile ci riuscirebbe chiunque.

La recensione di Ti aspetto a Central Park di Felicia Kingsley

Esce oggi l’ultimo romanzo di Felicia Kingsley e io l’ho divorato in poche ore.
E posso affermare senza ombra di dubbio che si conferma regina indiscussa del genere romance.

Siamo a New York in una casa editrice, la Pageturner, che ha bisogno di cambiare e di ampliare il proprio catalogo. Per fare questo viene chiamata come nuovo direttore editoriale Victoria Wender, esperta di romance e editor di un’autrice di punta del genere, Miranda Stoller.
La donna però si scontra da subito con Knight Underwood che si vede soffiare il posto che pensava gli spettasse di diritto da Victoria.
I due non si sopportano e ogni occasione è buona per frecciatine velenose. Quando devono collaborare a stretto contatto le cose iniziano a cambiare. Forse la vicinanza potrebbe portarli a conoscersi meglio e a guardarsi con altri occhi.

La mia opinione su Ti aspetto a Central Park di Felicia Kingsley

La qualità che adoro nei libri di Felicia Kingsley è che mi fa sempre divertire con i suoi dialoghi spumeggianti. In questo libro gli incontri/scontri verbali tra Victoria e Knight sono vere e proprie sferzate di energia capaci di far sorridere fin dall’inizio, da quell’equivoco che sarà come uno tsunami per Knight.
Il romanzo è anche appassionato, romantico e con un finale strabiliante.
Se all’inizio i due protagonisti non si sopportano impareranno a conoscersi lentamente, molto lentamente, fino a quando dovranno fare i conti con i loro sentimenti. E se per Victoria ammettere di essersi innamorata sarà semplice, al contrario per Knight la situazione è molto più complessa visto che non crede più nell’amore e non vuole assolutamente averci a che fare.

Felicia Kingsley racconta tante cose in questo romanzo: il tradimento, la forza dei sentimenti e le paure che ci portiamo dietro come quella di soffrire per amore. Ma parla anche di potenza dei sentimenti e della bellezza di trovare la persona giusta.
Victoria e Knight sono due personaggi davvero a tutto tondo e ad ogni capitolo l’autrice ci racconta un po’ di loro facendoceli scoprire a poco a poco.

Se poi amate New York o sognate di andarci prima o poi il libro è un vero e proprio inno alla città e agli scrittori che l’hanno resa celebre, un’ode agli spazi più famosi della città, ai suoi colori.

Ti aspetto a Central Park è esattamente il romanzo che ci meritiamo in questo ottobre: avvolgente come la coperta preferita sul divano, caldo e speziato come un buon tè da sorseggiare nel pomeriggio, piccante al punto giusto, occhio al capitolo 52, e coi colori caldi dell’autunno di cui New York sarà già rivestita.
Quindi regalatevi questa coccola e, se non l’avete mai visto, guardatevi il film citato da Felicia a inizio romanzo. Perché New York in autunno non è solo la città perfetta per innamorarsi ma odora anche di matite!
Buona lettura.

Ti aspetto a Central Park
Felicia Kingsley
Newton Compton, 2022, p. 480, €. 9,90

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here