Il filo invisibile, Patrice Karst, Joanne Lew-Vriethoff

Le persone che si vogliono bene sono sempre unite
da un filo molto speciale, fatto di amore.

La recensione de Il filo invisibile di Patrice Karst, Joanne Lew-Vriethoff

Il filo invisibile è un illustrato che parla di amore, di fiducia e di legami.
Scritto da Patrice Karst, che si è ispirata al figlio Elijah, illustrato da Joanne Lew-Vriethoff e con un’introduzione di Pediatra Carla, Il filo invisible è diventato nel corso degli anni un best seller irrinunciabile per chiunque. Infatti la storia può essere declinata per qualunque età e se, per i più piccoli, funge da esempio per affrontare i primi distacchi, ad esempio l’inizio della Scuola dell’Infanzia, per gli adulti rappresenta il sogno di una società fatta di supporto, amore, condivisone, unione.

La storia è molto semplice: è notte, scoppia un temporale e i due gemelli Sofia e Mattia si svegliano all’improvviso e corrono dalla mamma. Non vogliono più tornare a letto ma la mamma spiega loro che anche se lontani sono sempre uniti. C’è un filo invisible che lega tra loro le persone che si vogliono bene. Un filo lunghissimo, tenace, che resiste a distanze abissali e spaziali. Questo filo unisce le mamme e i figli, i nonni con i nipoti, gli amici tra di loro. È talmente potente da resistere a tutto così da mantenere saldo il legame tra persone lontane.

La rete invisibile, seguito de Il filo invisibile, amplia e approfondisce l’idea alla base delle storie. Infatti l’autrice ci spiega che il concetto del filo può essere applicato ad ogni aspetto della vita quotidiana ricordandoci quanto sia importante rispettare il mondo e gli altri per salvaguardare il futuro di chi ci è caro.

La mia opinione su Il filo invisibile di Patrice Karst, Joanne Lew-Vriethoff

Il filo invisibile e La rete invisibile sono due illustrati tenerissimi che riescono a spiegare un concetto difficilissimo come la separazione, temporanea o definitiva, in modo efficace e soprattutto semplice così che ai bambini il messaggio arrivi in modo comprensibile e chiaro.

Questo libro credo che dovrebbe essere acquistato obbligatoriamente da ogni Scuola dell’Infanzia per aiutare i piccoli a tranquillizzarsi, a capire che l’assenza è solo un’attesa un po’ più lunga e che la mamma sicuramente tornerà da loro.

Due libretti semplici ma dal messaggio potente che gridano a gran voce che nessuno è solo ma che un eterno, meraviglioso legame di amore e speranza unisce tutti noi.
Buona lettura.

Il filo invisibile
Patrice Karst, Joanne Lew-Vriethoff
Sonda, 2021, p. 40, €. 14,90

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here