Natale e altri disastri, Federica Bosco

Il Natale era quindi ormai alle porte, e non avendo un cane, nel senso letterale del termine, o una famiglia con cui passare le vacanze di Natale, mi pregustavo il binge watching di serie trash che avevo lasciato indietro (Matrimonio a prima vista, L’amore è cieco e Indian Matchmaking) e tutte quelle sui serial killer e gli psicopatici che, curiosamente, Netflix mi consigliava, ingozzandomi di pandoro in barba ai carboidrati.

La recensione di Natale e altri disastri di Federica Bosco

Claudia è per tutti una donna di successo capace di destreggiarsi tra un lavoro di alto livello, gli impegni sociali, la palestra e la famiglia anche se in realtà nasconde dei segreti.
Se al lavoro fa finta di essere impeccabile e ormai recita alla perfezione il ruolo che tutti si aspettano che ricopra, nella vita privata è decisamente tutto il contrario di come si mostra. La sua casa fa venire i brividi: sporca, disordinata, piena di ciarpame e di certo non adatta a un’interior designer di grido.
Claudia però è contenta anche se teme moltissimo il giudizio dei genitori e della sorella che ha sempre reputato geniali e molto al di sopra del suo livello.
A Natale però tutto cambia. Colpa di una brutta caduta dalle scale, di un’amante di troppo, di un rider coscienzioso e di un pizzico di aria festosa che non guasta mai, Claudia scoprirà che dire la verità può essere enormemente liberatorio e regalare la felicità

La mia opinione su Natale e altri disastri di Federica Bosco

Natale e altri disastri è un breve racconto di Federica Bosco, autrice che non avevo mai letto. Si è rivelato la compagnia perfetta per passare una serata divertente facendomi ridere fino alle lacrime con le avventure esilaranti della protagonista. Perché Claudia è una di noi, vorrebbe ma non ce la fa e, piuttosto che affrontare la dura verità e la sorella perfetta, preferisce nascondersi dietro a comode bugie.

Chi di noi non ha mai falsato un po’ la verità, anche solo per sfuggire all’ennesimo invito dei parenti? Claudia ha spinto l’arte del vivere sotto mentite spoglie a dei livelli altissimi ma forse il problema è più suo che non degli altri.
Spesso ci sentiamo in difetto se non esaudiamo le aspettative del mondo: scuola, università, lavoro e ci sembra sempre di doverci giustificare se non corrispondiamo all’immagine che gli altri hanno di noi. Anche Claudia è vittima di questo inganno ma in un Natale diverso da tutti i precedenti capirà che si può essere sé stessi, disordinati, sciatti, un filo menefreghisti, ed essere comunque apprezzati dalla famiglia senza farsi ingannare dal verde dell’erba del vicino.

Consiglio con tutto il cuore questo racconto di Federica Bosco perché è una lettura decisamente perfetta per ridere di gusto, riflettere e sognare che la cena a domicilio ci porti non solo carboidrati ma anche qualche bella sorpresa.
Buona lettura.

Natale e altri disastri
Federica Bosco
Independently published, 2022, p. 52, €. 3,99

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here