Tutti i giorni Natale, William Dean Howells

La bambina entrò nello studio di suo padre, come faceva sempre la domenica mattina prima di colazione e gli chiese una storia. Il papà, che in quel momento era molto impegnato, cercò di rimandare, ma lei insistette molto. Così lui cominciò la storia:
“C’era una volta un porcellino…”
La piccola lo fermò tappandogli la bocca con una mano e disse che di storie sui porcellini ne aveva già sentite abbastanza.
“E allora che storia vuoi?” chiese suo padre.
“Una storia sul Natale. Ormai ci siamo quasi!”
“Mi sembra di averti raccontato tante storie sul Natale quante sui porcellini…”
“Be’, il Natale è molto più interessante.”

La recensione di Tutti i giorni Natale di William Dean Howells

Una bambina chiede al padre di raccontargli una storia.
Lei ama il Natale, e quindi il padre inventa una storia per lei.

Cosa c’è di più natalizio di questo: di un papà che immerso nell’atmosfera di casa racconta storie alla sua bambina?

Ma cosa succederebbe se fosse Natale tutti i giorni?
Per la bambina sicuramente un sogno.
Ma pensate ad un anno di soli tacchini, abeti, lucine e regali… la magia si trasformerebbe presto in un incubo.
Una storia divertente e senza tempo.

Tutti i giorni Natale, William Dean Howells

Nel 1892 usciva questo racconto in una raccolta firmata da William Dean Howells, famoso scrittore americano. Diventato un classico natalizio, proprio da questo racconto nasce il fortunato filone narrativo del loop temporale, molto in voga soprattutto in ambito cinematografico.

Una storia Pulce ha pubblicato arricchita dalle raffinate illustrazioni di Harriet Roosevelt Richards.
Un libro spiritoso da regalare e regalarsi per un Natale senza tempo.

Tutti i giorni Natale
William Dean Howells
Illustratore: Harriet Roosevelt Richards
Pulce, 2022, 40 pag., € 10.00

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here