Ned e la balena, Robbie Arnott

Si credeva che alla bocca del fiume fosse impazzita una balena. Erano andati distrutti svariati pescherecci in atti di violenza così strordinari da apparire sovraumani. Erano tutti avvenuto all’imbrunire, quando le barche oltrepassavano i promontori di ritorno al porto – dove si diceva che zampillassero pennacchi d’acqua. Dai mercantili giungeva notizia di lugubri e potenti vibrazioni che rimbombavano negli scavi. Il volo dei gabbiani era inconsueto; i cormorani parevano imbizzarriti. Chi nuotava in mare perdeva il ritmo delle bracciate per un’acuta e antica melodia che si levava dall’acqua. Qualcuno avvistò una pinna caudale agitare i flutti.
Ned aveva cinque anni quando successe tutto questo.

La brillante storia di un ragazzo che scopre come diventare l’uomo che desidera essere.

La recensione di Ned e la balena di Robbie Arnott

Ned è un ragazzo che da sempre sogna di solcare le acque del fiume Tamar, in Tasmania, con una barca tutta sua. Alla foce del fiume si dice che dimori una balena impazzita.
Ned ha ricordi confusi dell’origine di questa storia, aveva cinque anni, e si ricorda che era in barca con suo padre e i suoi fratelli.

La madre di Ned è morta alla sua nascita.
La famiglia di Ned vive nella natura, in una fattoria con campi di meleti.
Ned cresce, e mentre i suoi fratelli sono costretti a partire per la guerra, lui va a caccia di conigli, vendendo le loro pelli per mettere da parte i soldi per il suo sogno segretissimo di avere una barca tutta sua.

Seguiamo Ned crescere, innamorarsi di Callie, la sorella del suo migliore amico, mettere su famiglia.

La natura però è spietata, e quando una tempesta decima il raccolto della fattoria di Limberlost, Ned dovrà scegliere: proteggere i suoi sogni da bambino o la terra che lo ha cresciuto.

La mia opinione di Ned e la balena di Robbie Arnott

Rimasero lì a sussultare sopra le onde leggere. Svanì l’ultima scheggia di sole, il cielo si scurì in una notte limpida. Il padre si sedette comodo sulla barca e fece finta di contemplare il fitto disegno del chiarore stellare. Il vento era freddo. Ned e i suoi fratelli, rabbrividendo nei baveri alzati, aspettavano che la balena erompesse dai flutti e li sbattesse tutti quanti in acqua.

Ned e la balena è il primo romanzo di Robbie Arnott pubblicato in Italia da NNEditore (il terzo dell’autore).

Si tratta di un romanzo di formazione scritto in maniera sublime. La storia è semplice, la storia di una vita passata nella natura e i sogni di un ragazzo che cresce e diventa uomo, ma Arnott riesce a scriverlo con una prosa tenera e feroce allo stesso tempo.

Robbie Arnott ha il potere di descrivere in maniera minuziosa gli ambienti tanto da sentirsi catapultato direttamente in Australia, e questo si contrappone all’abilità di costruire dialoghi schietti e reali.

Un libro davvero consigliato.

Buone lettura.

L’autore: Robbie Arnott

Robbie Arnott (1989) è uno scrittore e copywriter australiano. Il suo libro d’esordio, Flames, ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui il Sydney Morning Herald Best Young Novelist Award. Il suo secondo romanzo, The Rain Heron, ha vinto l’Age Book of the Year Award ed è stato selezionato per il Miles Franklin Literary Award, l’ALS Gold Medal, il Voss Literary Prize e un Adelaide Festival Award, ed è di prossima pubblicazione per NNE. Ned e la balena è il suo terzo romanzo, finalista al Dylan Thomas Prize 2023.

Ned e la balena
Robbie Arnott
NN Editore, 2023, 240 pag., € 19.00

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here