Incantesimi, Blexbolex

“Tu cresci e io cresco. Tu impari e mi insegni: l’ombra e la luce, la pioggia e il sole, la terra e il vento. Tu viaggi, tu passi il tempo e io ti ritrovo lì dove sei” canta la maga.

La recensione di Incantesimi di Blexbolex

Una casa che sembra abbandonata circondata da un giardino inselvatichito. Tutto tace nelle stanze. Le ragnatele pendono indisturbate, la luce filtra dalle finestre impolverate. Eppure qualcosa si nasconde.

Da una teiera sbuca un mago dall’aspetto di elefante, un altro prende il volo tra la cornice di un quadro, una terza fa capolino da dietro il paravento.

Sono maghi buoni? Non si sa ma un animale fantastico e una cacciatrice sono sulle loro tracce.

Comincia così una fiaba dove tutto è il suo contrario, dove i buoni in un battito di ciglia possono scoprire che tutto ciò in cui credevano era sbagliato.
La magia sopravviverà a un mondo che la vuole estinguere?

La mia opinione su Incantesimi di Blexbolex

Blexbolex firma una storia che sa d’antico e che riempie gli occhi con disegni meravigliosi. Il formato è grande, le pagine attaccate a due a due, i disegni richiamano le illustrazioni anni settanta e i fumetti, i colori sono portentosi.

La storia riserva molte sorprese portandoci in una realtà dove tutto cambia e che ci ricorda la bellezza delle emozioni, del tornare bambini, del ricominciare con un altro spirito spinti dalla passione quasi fanciullesca che tutto trascina.


Il libro va bene per i bambini a partire dai 7 anni ma piacerà moltissimo anche agli adulti. Io ne sono rimasta ammaliata e ha saputo portarmi indietro nel tempo risvegliando ricordi legati ad altre storie di quando ero piccola.
Un volume splendido.
Buona lettura.

Incantesimi
Blexbolex
Orecchio Acerbo, 2023, p. 210, €. 33,00

Puoi acquistarlo qui >>>

 

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here