L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome, Alice Basso

0
124
thumbnail

“Sai, Vani”, mormora alla fine. “Tu sei la donna più distaccata e cinica che io abbia mai conosciuto.”
“Lo prendo come un compl…”
“Lasciami finire, porco mondo. Per una volta che cerco di dirti qualcosa di serio.”
In effetti sembra serio davvero. Si passa la mano tra i capelli.
“E’ così . Lo sei. Sei acida e sarcastica e lucida e critica e odi tutto e tutti. Ma questa tua capacità di immedesimarti, di vedere le cose con gli occhi delle altre persone, di interpretare il mondo da dentro la loro testa …..

 

Silvana Sarca detta Vani lavora come redattrice in una casa editrice, ma quello che i più non sanno è che lei è una ghostwriter.

Vani è talmente brava ad osservare le persone che impara a scrivere come loro e per loro, ma questa capacità empatica è un arma a doppio taglio che la porta nella vita privata a isolarsi, nascondendosi dietro vestiti dark e aria burbera.
Per ovvi motivi il vero lavoro di Vani deve restare segreto e raramente incontra gli scrittori per i quali presta il suo servizio, ma a causa di un urgenza, il suo editore sarà costretto a farle incontrare il giovane scrittore Riccardo che è in preda a una crisi creativa.
Riccardo al contrario di altri scrittori che non si fanno scrupoli a sfruttare il talento di Vani senza collaborare con lei, si trova ad esporre le sue idee alla “redattrice” e i due si trovano in sintonia, tra citazioni letterarie e idee simultanee, tanto da creare una breccia nella dura scorza di Vani, facendola innamorare di lui.

Parallelamente alla storia con Riccardo, Vani si occupa di una scrittrice che parla con gli angeli e sforna bestseller a comando creando grandi aspettative nei suoi followers, la sedicente autrice però viene rapita e solo Vani che l’ha studiata a fondo può entrare nella mente del sequestratore, così il commissario che si occupa delle indagini chiede a lei di trattare col rapitore inaugurando una collaborazione con la polizia e chissà, forse, un’intesa col burbero commissario.

Ho avuto modo di sentire questa autrice presentare il suo terzo romanzo in una serata in riva al mare, mi ha incuriosita e devo dire che non mi ha delusa, c’è un po di tutto nel suo primo romanzo, amore, azione, psicologia ma soprattutto tanta ironia che non guasta e rende il tutto piacevolmente frizzante.

L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome
Alice Basso
Garzanti, 2016, p. 271, €. 9,90

Per acquistare:

Photo: blog.neongoldfish.com

SHARE
quarantaduenne, mamma, geometra e creativa con una fresca passione per il web e una vecchia passione per i libri in tutte le forme sia cartacea che digitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here