Home Autori Posts by Elisa

Elisa

354 POSTS 319 COMMENTS
quarantaduenne, mamma, geometra e creativa con una fresca passione per il web e una vecchia passione per i libri in tutte le forme sia cartacea che digitale

Il quinto figlio, Doris Lessing

“Questa è una punizione”, disse a David. “E per cosa?” chiese lui sulla difensiva, perché la voce di Harriet aveva preso un’inflessione che detestava. “Per aver...

Vai all’inferno Dante, Luigi Garlando

Su quale tipo di scuola superiore scegliere, non avevo le idee chiarissime. Se non una, vaga: cercare di avere a che fare con i...

Berlin, I fuochi di Tegel, Fabio Geda, Marco Magnone

Era sabato 7 Giugno 1975 e Berlino Ovest era quella di sempre: la città divisa, la città occupata. Dopo la Seconda guerra mondiale americani,...

Le ragazze della villa delle stoffe, L’eredità della villa delle stoffe, Anne Jacobs

Si versarono il caffè d'orzo e divisero i biscotti. Come diceva la governante, erano una grande famiglia. Lì nella cucina della Villa delle Stoffe...

Portami il diario, Valentina Petri

Dopo aver parlato ininterrottamente per due ore filate nella classe delle ragazze dove, graziesignoregrazie, c'è silenzio e riesco a sentire il suono delle mie...

La villa delle stoffe, Anne Jacobs

Ogni tanto la signorina le faceva delle domande. Sull'orfanotrofio, il lavoro da sarta, i periodi in cui aveva fatto la domestica in altre case....

Vincoli. Alle origini di Holt, Kent Haruf

A quel punto erano soli. Fu una delle poche volte, e la macchina era ferma sulla stradina di campagna. Da una parte e dall’...

Paper magician, Charlie N. Holmberg

Lui la guardò, gli occhi verdi profondamente assorti e pacatamente curiosi. "Tu credi in qualcosa, Ceony?" .Il cuore le accelerò quando lo sentì pronunciare...

Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, Luis Sepulveda

Finché la salvezza venne loro con la comparsa di alcuni uomini seminudi, dal volto dipinto di rosso con polpa di bissa e monili multicolori...

Ah l’amore l’amore, Antonio Manzini

Sarà la febbre, pensò. Oppure sarà che non me ne frega più niente. A un passo dalla morte, ogni giorno si chiedeva cosa avesse provato. Paura? Non poteva dirlo.Smarrimento, semmai.Quando era passato dal buio al risveglio in ospedale e aveva visto il viso sorridente di Fumagalli avrebbe dovuto provare sollievo, tirare un respiro. Aveva vergogna di dirlo, ma in quel momento si era quasi dispiaciuto. Sono ancora vivo, aveva pensato. E basta.

Via del Riscatto. Imma Tataranni e le incognite del futuro, Mariolina Venezia

Mentre rientrava, vagliando quello che il vecchio le aveva detto,e quello che non aveva voluto dirle, le apparve sull'altopiano la sagoma della città, sformata...

Il piccolo libro della gentilezza, Francesca Pirrone

È facile essere gentili. È sufficiente dire grazie, regalare un sorriso, tendere la mano, condividere...   La mia recensione di Il piccolo libro della gentilezza, Francesca Pirrone Questo libricino illustrato, spiega...

Cambiare l’acqua ai fiori, Valérie Perrin

Mi tengo dritta, è una mia peculiarità. Non mi sono mai piegata, neanche nei periodi di maggior dolore. Spesso mi chiedono se abbia fatto...

Mio fratello rincorre i dinosauri, Giacomo Mazzariol

“Ho avuto un periodo, Giacomo, che mi tiravano addosso i banchi e le sedie e i libri. Alle superiori. Dicevano mostro, idiota, handicappato, scimmia....

L’arte svedese di mettere in ordine, Margareta Magnusson

Sistemare la propria vita per alleggerire quella degli altri In Svezia si coltiva un'arte silenziosa chiamata döstädning, che consiste nel fare letteralmente pulizia degli oggetti...

ZeBuk goes hungry

ZeBuk incontra...

Almanacco letterario

Almanacco dal 2 al 8 marzo

La ragione e il torto non si dividon mai con un taglio così netto, che ogni parte abbia soltanto dell'una o dell'altro. Alessandro Manzoni Ricorrenze 02 Marzo...