Chi la fa l’aspetti, una storia dal Marocco

Questa è una della tante avventure di Giuhà, una storia popolata di tappeti, cammelli e mercanti imbroglioni del suq. E con una lezione da imparare: per trovar giustizia, occorre usar furbizia…

Giuhà è un personaggio di fantasia molto conosciuto in Marocco e nei paesi del Nord Africa; in alcune storie è sciocco e ingenuo, in altre è furbo e saggio e riesce a risolvere le situazioni più complicate con le sue trovate. In questa storia si entra nel suq, il mercato tipico del mondo arabo, dove puoi trovare di tutto. Profumi di spezie, colori di tappeti e stoffe ricamate, splendore dell’argento, richiami e offerte di venditori. In arabo si scrive, si legge e si disegna da destra verso sinistra: la regola vale anche per questo libro!!

Il progetto Storie Sconfinate di Carthusia Edizioni raccoglie racconti e fiabe originarie di tutte le parti del mondo, raccontate da ragazzi provenienti dal paese d’origine e riportate su carta, con testo originale a fronte. L’obiettivo della collana è quello di raccontare ai bambini italiani mondi e culture diversi e di far ritrovare ai bambini stranieri i racconti del proprio Paese d’origine in lingua madre. Il testo è infatti bilingue e la narrazione si adatta a età diverse (3-9 anni) in quanto la struttura a fisarmonica permette una tripla lettura: la storia in italiano, la storia in lingua originale, la storia attraverso le bellissime immagini.

Le royalties sulle vendite vanno a finanziare borse di studio per i giovani coinvolti nel progetto. Mi sembra un ulteriore buon motivo per inserire questa bellissima fiaba araba dentro la nostra biblioteca interculturale.

Buona lettura e a rileggerci.
Salam aleikum.

Chi la fa l’aspetti, Una storia dal Marocco
Graziella Favaro (a cura di)
Prezzo: € 8.50
Dati: 2005, 24p, ill.
Editore: Carthusia Edizioni (collana Storiesconfinate)

Sono quella che legge due libri contemporaneamente, quella che ha l'e-reader, io piango quando la scrittura è bella, divento il protagonista del libro. Curiosa, tento di infilarmi in tutti i generi, scegliendo tra i grandi classici e osando nuovi autori. L'unica certezza che ho: non mi basterà questa vita per finire la mia lista dei desideri. "Io penso, disse Anna sfilandosi un guanto, che se ci sono tanti ingegni quante teste, ci sono tanti generi d'amore quanti cuori" (Anna Karenina)

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here