In ospedale c’è un bambino che…..

    DONAGLI UN LIBRO!

    160 librerie per un sorriso: l’iniziativa della catena Giunti al Punto per donare libri ai reparti pediatrici italiani, in collaborazione con la Fondazione ABIO Italia e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    Giunti al Punto riconferma per il secondo anno il suo impegno di solidarietà con la campagna “In ospedale c’è un bambino che…”: dal 1° al 31 agosto, nelle 160 librerie di tutta Italia, è possibile acquistare un libro – con sconto del 15% per chi aderisce all’iniziativa – da donare ai reparti pediatrici degli ospedali italiani.
    Ogni persona che parteciperà all’iniziativa avrà la possibilità di personalizzare la donazione, scrivendo una dedica sull’apposito adesivo fornito dalle librerie.
    Il messaggio da apporre su ogni libro, come il messaggio in una bottiglia nel grande mare della solidarietà, arriverà a destinazione regalando un sorriso ai bambini in ospedale.
    Con il progetto della scorsa estate, Regala un libro all’Aquila, Giunti al Punto ha raccolto 37.420 libri per la ricostruzione delle biblioteche della città distrutte dal sisma del 2009.

    Seguite l’iniziativa anche su facebook.

    Fonte : giuntialpunto.it

    Mamma, lavoratrice full time, 45 anni, una figlia di 14 e la passione per la lettura ...

    4 COMMENTS

    1. Ecco, di queste splendide iniziative dovrebbe essere pieno il mondo!
      La nostra biblioteca di paese ha messo a disposizione in un reparto oncologia per bambini uno scaffale di libri dell’iniziativa Giri di Parole: come una biblioteca viaggiante, insomma. Che va dai bambini quando loro non possono raggiungerla.

      Io vado subito a cercare una di queste librerie sì!

    2. Bella iniziativa, ma non è possibile donare libri che si hanno già? Sarebbe ancora più facile, e io ne donerei parecchi… Vabbé, per ora vado a cercarmi una di queste librerie!

      • Sai, in questo caso l’iniziativa l’ha presa una casa editrice. Però credo che ci sia il modo di donare libri alle associazioni che si occupano dei bambini in ospedale, magari se chiedi nei reparti di pediatria ti sanno dire…

        • Hai ragione, anzi, forse avevo letto tempo fa che li prendono proprio…

          Uff, ho guardato e qui vicino a me librerie non ce ne sono… 🙁 Però ce n’è una a Savona, dove abita mia nonna, magari delego! 😉

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here