Un assaggio di … Vicino, sempre più vicino, Jennifer Weiner

Sylvie
“Negli hotel a cinque stelle la colazione è sempre la stessa”. Questo pensava Sylvie Woodruff, mentre l’ascensore scendeva dal sesto piano e si apriva sull’enorme, scintillante hall del Four Season di Philadelphia. Forse, dopo trentadue anni di matrimonio, quattordici dei quali trascorsi come moglie di un senatore dello stato di New York, e dopo aver viaggiato attraverso i cinque continenti in alcune delle più importanti città del mondo, avrebbe potuto uscirsene con qualcosa di più profondo sulla natura umana e le verità fondamentali della vita, ma questo pensò. Non un granché, forse, ma neppure niente. Se costretta, Sylvie sapeva formulare, anche giudizi acuti e impietosi sulle sale d’aspetto riservate dagli aereoporti.

Quando Sylvie ha incontrato Richard alla facoltà di legge di Yale era una brillante studentessa, i ricci selvaggi a coprire la fronte e una marea di sogni da realizzare. Anni dopo, la sua vita è molto diversa da come l’aveva immaginata. Ha sposato Richard, l’attuale senatore dello stato di New York, e invece di diventare la regina del foro ha imparato a organizzare raffinate cene di beneficenza e a sorridere ad ogni circostanza, anche durante gli interminabili tè con le altre first lady. I riccioli sono scomparsi e le gonne etniche sono state rimpiazzate da eleganti tailleur su misura. Sua figlia Lizzie ha ventiquattro anni ed è appena uscita da una comunità di recuper. E’ la pecora nera della famiglia, soprattutto se paragonata alla sorella maggiore, l’impeccabile Diana : chirurgo brillante, moglie perfetta, madre presente. Le vite di Sylvie, Lizzie e Dianna sembrano correre su binari paralleli, ma un giorno sono costrete ad incrociarsi a casua di una notizia riportata su tutti i giornali : Richard, padre amorevole e marito devoto, è stato beccato in atteggiamento inequivocabile con una giovane, anzi giovanissima ragazza. Sylvie, che a quell’uomo ha dedicato tutta la sua vita, si sente persa. E la stessa cosa accade alle sue figlie che in quel padre vedevano una sorta di cavaliere senza macchia. Insieme decidono di fuggire da New York, dall’uomo che le ha deluse e dai curiosi che continuano a intromettersi nella loro vita privata, e tornano nella vecchia casa in Connecticut, quella in cui un tempo sono state felici. Tra quelle pareti familiari e accoglienti riusciranno ad avvicinarsi come non avevano mai fatto prima.

Tratto dalla copertina.

Vicino, sempre più vicino
Jennifer Weiner
Editore Piemme,  2011, p 461, € 19,00
ISBN 978-88-566-1715-3

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here