In nome della madre, Erri De Luca

Sta sbiadendo la luce della stella, il giorno viene strisciando da oriente e scardina la notte. I pastori contano le pecore prima di spargerle sui pascoli. Iosef sta sulla porta. Ieshu, bambino mio, ti presento il mondo. Entra Iosef, questo adesso è tuo figlio.

Quale miracolo è più grande dell’amore di una madre per suo figlio? E quando questo miracolo è un figlio che ti viene direttamente da Dio?
Miriàm/Maria è stata una donna forte, di una forza sovrumana. Aldilà di ogni possibile credo, questa storia racconta la forza di una donna e del suo uomo, quella forza che viene dall’amore, l’amore vero, quello con la A maiuscola.
Questa storia racconta l’amore di una mamma per suo figlio, racconta il suo parlare continuo con lui, per tutto il tempo in cui lo tiene in grembo, racconta il suo volerlo solo per lei e non per il resto del mondo…

“Fuori c’è il mondo, i padri, le leggi, gli eserciti, i registri in cui iscrivere il tuo nome…Qui dentro siamo solo noi…poi entreranno e tu non sarai più mio…Ma finché dura la notte, finché la luce di una stella vagante è a  picco su di noi, noi siamo i soli al mondo…”

Ci sono libri di cui è difficile parlare. Perché sono così forti, ti toccano così nel profondo, che non riesci a mettere nero su bianco quello che sanno dire al tuo cuore. Ci sono libri per cui non si riescono a trovare altre parole che quelle che ha usato chi li ha scritti. Libri che vanno letti, per capire.
Questo è uno di quei libri: una storia letta in una notte, commovente in modo indescrivibile:

“Qui c’è la storia di una ragazza, operaia della divinità, narrata da lei stessa.
Qui c’è l’amore smisurato di Iosef per la sposa promessa e consegnata a tutt’altro. Miriàm/Maria, ebrea di Galilea, travolge ogni costume e legge. Esaurirà il suo compito partorendo da sola in una stalla. Ha taciuto. Qui narra la gravidanza avventurosa, la fede del suo uomo, il viaggio e la perfetta schiusa del suo grembo.
La storia resta misteriosa e sacra, ma con le corde vocali di una madre incudine, fabbrica di scintille.

Erri De Luca

Una lettura assolutamente da non perdere, per l’intensità e la forza che sa trasmettere, che si sia donne o uomini, che si sia madri oppure no.

***

In nome della madre
Erri De Luca
Feltrinelli (collana I narratori), 2009, 79 pag. € 7.50
ISBN: 978-8807017094

Dove acquistarlo: Amazon
in versione audiolibro, sempre su Amazon
e-book: Feltrinelli


        
Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here