Il dito magico, Roald Dahl

La fattoria che confina con la nostra appartiene ai signori Paper. I Paper hanno due figli maschi, che si chiamano Philip e William. Ogni tanto vado a giocare da loro. 
Io sono una bambina e ho otto anni.
Anche Philip ha otto anni.

I personaggi di Roald Dahl sono quasi sempre bambini con poteri speciali che si vendicano degli adulti, come ne La magica medicina, dove c’era un nipotino tormentato dalla nonna che la fa sparire con la medicina creata da lui.

Anche in questo racconto, c’è un potere magico, un dito magico.

Matilde, bambina di otto anni, con lo sguardo terrorizza la cattiva maestra Spezzindue e con il dito magico, trasforma i cacciatori in vittime, lei che odia chi uccide gli animali e si arrabbia quando la maestra la mette in punizione.

Adoro le storie di Dahl perchè salvano dalla noia e dalle ingiustizie tutti i bambini, dando almeno nella fantasia loro una piccola grande possibilità di salvezza.

Illustrazioni di Quentini Blake.

Buona lettura.

Il dito magico
Roald Dahl
Salani Criceti, 1997, p 63, €. 6,00

 

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here