Presentazione: Il grande detective, Astrid Lindgren

     

    Kalle Blomkvist è un Grande Detective. Non gli manca nulla, dotato come è di acuto spirito d’osservazione, di una lente d’ingrandimento e di una pipa (vuota) che tiene tra i denti per pensare meglio. Il guaio è che vive in una piccola cittadina di provincia e non, come alcuni fortunati, nei bassifondi di Londra o di Chicago, dove gli omicidi e le sparatorie sono all’ordine del giorno. Così, la pigra estate trascorre come quella di tanti ragazzini della sua età: raccomandazioni dei genitori, giochi con i suoi migliori amici, Anders ed Eva-Lotta, che insieme a Kalle formano la banda della Rosa Bianca, in eterna guerra con la banda della Rosa Rossa. Un giorno però arriva a creare scompiglio un ospite inatteso, lo zio Einar. Questo signore, che gira con un grimaldello in tasca e nasconde una pistola sotto il cuscino, non sembra un tipo proprio raccomandabile. Toccherà al Grande Detective Kalle annusare il pericolo, collegare i dettagli, annotare scrupolosamente gli indizi e arrivare alla soluzione del caso. Sì, Kalle ha un futuro luminoso davanti a sé, a dispetto di suo padre che già lo immagina dietro il bancone della sua drogheria! Glielo dimostrerà l’estate successiva, perché i misteri e i crimini non tarderanno a riemergere dall’apparente calma piatta di quella “tranquilla” cittadina di provincia.

    Età di lettura: da 10 anni

    [fonte: Feltrinelli]

     

    polepole
    Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here